LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Milano. Piazza Castello, polemica sul progetto vincente. Ci hanno copiato lidea
P.DA.
Corriere della Sera - Milano 9/2/2017

La spianata di calcestre davanti al Castello vince un premio ma fa discutere. Sono in molti, tra gli addetti ai lavori, a dire che un deja-vu. E nel circuito dei blog salta fuori il precedente. Neppure tanto lontano nel tempo. Se vero che linstallazione ha lasciato tracce ancora oggi visibili proprio davanti alla reggia degli Sforza.

Tre anni fa, a proporre il bianco calcestre per abbellire temporaneamente piazza Castello, pedonalizzata per il semestre di Expo 2015, era stato lo studio milanese degli architetti Pierluigi Salvadeo e Stefano Guidarini con Marco Lampugnani. Lo studio era stato allora selezionato da Triennale. Ma la scelta del calcestre aveva suscitato non poche polemiche tanto che Guidarini oggi ricorda: Siamo stati azzannati da colleghi, dai cittadini, dai comitati dei residenti. Il progetto vincitore era stato addirittura contestato nelle varie fasi di Atelier Castello, i laboratori estivi durante i quali gli 11 studi di architetti si erano confrontati con la citt. Il progetto per il nuovo volto provvisorio di piazza Castello era andato benino per numero di voti nel referendum online, ma leggendo in dettaglio i giudizi si era poi scoperto che ai milanesi non era piaciuto affatto.Poi, ma semplicemente per ragioni di fondi (il budget per la sistemazione provvisoria non doveva superare i 200 mila euro), la spianata di ghiaia era stata abolita e al suo posto erano stati posizionati dei grandi cerchi in gommina antisdrucciolo che qualcuno aveva ironicamente ribattezzato disgelo.

Salvadeo e Guidarini hanno partecipato anche al recente concorso di idee promosso dal Comune per la futura e definitiva sistemazione della piazza e di Foro Buonaparte e si sono piazzati tra i dieci finalisti. Larchitetto Guidarini spiega: Quando, sabato scorso, abbiamo visto il progetto vincitore ci siamo detti: favoloso. Allora due anni fa lavevamo indovinata. Ma poi ci siamo chiesti cos cambiato, com possibile che nellarco di neppure tre anni il calcestre che suscitava tanto orrore possa essere addirittura celebrato.

Scrivono i due architetti in un lettera al Corriere : Ci chiediamo come sia possibile che Milano abbia la memoria cos corta. Il progetto vincitore del concorso non certo unidea originale. Richiama in maniera evidente #nevicata14. Non occorre certo essere esperti di architettura per accorgersene. Noi dello studio stiamo ricevendo da giorni, con un certo imbarazzo telefonate, e-mail ed sms da amici e colleghi che si complimentano con noi, convinti che quello vincitore sia il nostro progetto. un paradosso. Il progetto #nevicata14 era stato commissionato dalla Triennale e prevedeva la stesura di un manto di calcestre (lo stesso dei vialetti del Parco Sempione) che scaten polemiche. E fu abbandonato per motivi economici, tecnici e di sicurezza. Siamo molto stupiti che nessuno si sia ricordato di questa vicenda concludono e che nessuno abbia avuto il coraggio di affermare una cosa tanto evidente.

Lo studio ha partecipato al bando, anonimo, ed stato selezionato nella short list di 10 studi. Siamo arrivati ultimi conclude larchitetto . Io e Stefano abbiamo discusso molto sul progetto a cui lavorare. Avevamo anche pensato di rielaborare il lavoro precedente ma eravamo i soli a non poterlo fare. E francamente, se fossi stato nella giuria, avrei dato il mio voto al progetto che ha vinto. Reazioni arrivano anche dallopposizione a Palazzo Marino: Qui si dimostra che la toppa peggio del buco. Il traffico congestionato dice il consigliere comunale Fabrizio De Pasquale (FI) , il concorso popolare ribaltato e quello di architettura copiato sono frutto di una decisione affrettata e non ponderata.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news