LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA- Nel deposito bunker delle opere tolte ai ladri
Paolo Conti
Corriere della Sera-Roma, 27/01/2017

Dallarte etrusca ai dipinti di Correggio fino ai Rotella sequestrati al boss Carminati


Lo scrigno darte pi tutelato dItalia si trova in via Anicia a Roma, nel cuore di Trastevere, a due passi dal cinema Sacher di Nanni Moretti. il blindatissimo caveau del Comando carabinieri per la tutela del patrimonio culturale nel cuore della Caserma Lamarmora, un tempo dei Bersaglieri, e ora sede del Reparto operativo dei carabinieri specializzati nella ricerca dei beni artistici e archeologici rubati in Italia e allestero, o immessi sul mercato clandestino internazionale, oppure sequestrati.

Ogni cassa nasconde un tesoro, ciascuno con la propria scheda. Ecco l, in un angolo, i dcollage di Mimmo Rotella sequestrati a Massimo Carminati durante linchiesta di mafia capitale, insieme alla donna-giaguaro della scultrice Rabarama, stesa accanto. Poco pi in l ecco le casse accuratamente imballate che contengono i meravigliosi frammenti dellaffresco di un tempio etrusco del VI secolo avanti Cristo, rubati da anonimi tombaroli a Cerveteri negli anni 70, finiti nelle mani di un trafficante inglese e ritrovati dai carabinieri in un porto franco di Ginevra nel marzo 2016. Qualche metro e, in una custodia nera, appare un magnifico violino firmato dal liutaio cremonese Andrea Amati nel 1567, sequestrato durante un tentativo di esportazione illecita: il suo suono e i magnifici ceselli floreali hanno un valore, ormai virtuale, di due milioni e mezzo di euro.


Le tele affidate

In una teca mobile, un altro pezzo pregiatissimo, una Nativit del Correggio accanto alla Leda col Cigno su rame di Lelio Orsi, quindi met del 500: sono altri due beni confiscati nel 2012, ormai di propriet pubblica e verranno presto ricontestualizzati, ovvero affidati su indicazione del ministero per i Beni e le attivit culturali a musei legati allattivit degli artisti, Correggio nellarea di Parma e Lelio Orsi tra Novellara e Reggio Emilia. Sulla sinistra giganteggia il Compianto di Adamo ed Eva su corpo di Abele, di Battistello Caracciolo, allievo di Caravaggio, tela rubata nel 1989 da Villa Ayala a Valva e ritrovata dai carabinieri nel 2014. E si potrebbero elencare pezzi per ore, tra sarcofagi romani, anfore attiche del 480 avanti Cristo, crocifissi lignei del 500, arredi sacri barocchi. Nel sotterraneo, un altro immenso locale. Qui conserviamo i falsi che sequestriamo durante le indagini. E in larga parte riguardano larte contemporanea, spiega il tenente colonnello Antonio Coppola che guida il reparto operativo del Comando. Ecco una fila di false teste di Modigliani, un congruo numero di tele altrettanto false di Schifano, un paio di improbabili De Chirico e qualche pseudo-De Pisis.


Polizia specializzata

Spiega il generale di brigata Fabrizio Parrulli, dal luglio scorso comandante dei 300 carabinieri specializzati in tutela del patrimonio, organizzati in 15 nuclei sparsi sulla Penisola: Siamo attivi dal 1969 e dobbiamo alla lungimiranza di chi governava a quel tempo aver anticipato di un anno la richiesta dellUnesco ai Paesi membri di dotarsi di una polizia specializzata in recupero di beni artistici. Ci sentiamo ogni giorno pi impegnati nel compito di proteggere lidentit culturale nazionale, di combattere i traffici illeciti e di recuperare i beni rubati. Possiamo contare sulla formazione e sulla passione di tanti carabinieri specializzati in archeologia, storia dellarte, musicologia, beni librari e archivistici. Tutti i pezzi sono schedati nella banca dati del comando: in trentanni sono stati informatizzati 99.000 avvenimenti legati a indagini nel mondo, 2,5 milioni beni darte descritti e 250 mila immagini. Nella banca dati, consultata dalle polizie internazionali, passano per esempio migliaia di beni archeologici trafugati durante le guerre in Medio Oriente. Persino la tragedia di Palmira ha lasciato le sue amare tracce tra le schede dei carabinieri italiani.



news

18-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 NOVEMBRE 2019

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

Archivio news