LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA-Al restauro dei Musei Vaticani le opere colpite a Norcia dal sisma
http://it.radiovaticana.va/news/2017/01/26/al_restauro_musei_vaticani_opere_colpite_dal_sisma_a_norc

I Musei Vaticani scendono in campo per restaurare gratuitamente alcune opere darte dellarchidiocesi di Spoleto-Norcia colpite dal terremoto dello scorso 24 agosto. Lannuncio stato dato dopo la visita della nuova direttrice dei Musei Vaticani, Barbara Jatta, presso il deposito del Ministero per i Beni e le Attivit Culturali di Spoleto dove sono custodite le opere lesionate dal sisma e dal quale sono stati prelevati otto pezzi, tra cui il pinnacolo con la croce della Basilica di San Benedetto. Federico Piana ne ha parlato con mons. Renato Boccardo, arcivescovo di Spoleto-Norcia:

R. Bisogna dire che, prima ancora di questa iniziativa, i Musei Vaticani con alcune squadre di specialisti e restauratori si sono resi disponibili nei mesi scorsi al recupero di queste opere darte che erano ormai sommerse dalle macerie. Insieme ai Vigili del fuoco hanno realizzato unopera meravigliosa che ha permesso di ritrovare delle opere preziose che altrimenti sarebbero andate perdute. Adesso tutte le opere recuperate sono custodite in un deposito di sicurezza del ministero dei beni culturali qui a Spoleto. proprio di ieri la visita del dottoressa Jatta, direttore dei Musei Vaticani, che insieme con la soprintendente per la Regione Umbria hanno visitato il deposito ed hanno scelto alcune opere particolarmente significative, provenienti da ognuno dei Comuni toccati dal terremoto. Potremmo dire che i Musei Vaticani hanno preso in carico, hanno adottato, queste opere, le restaurano per poterle restituire alle popolazioni che trovano in questi lavori non solo unespressione dellarte, ma soprattutto, unespressione della fede dei padri.

D. Quante opere sono state danneggiate durante le scosse di terremoto?

R. Il calcolo diventa molto difficile. Posso dire che nel deposito di cui parlavo prima, sono raccolti oltre duemila pezzi. Questo non significa che si tratta di duemila opere complete; ci sono anche i frammenti dei rosoni delle chiese crollate, alcuni pezzi di capitello, Per le tele, le statue, i reliquiari sono numerosi; tutti, in qualche modo, sono stati danneggiati.

D. - un segno di vicinanza di Papa Francesco?

R. - Certamente. Mi piace vedere sia nellinvio dei Vigili del fuoco prima di Natale, sia nella collaborazione dei Musei Vaticani, un ulteriore segno della sollecitudine e dalla preoccupazione del Papa per queste popolazioni. Mentre da un parte diventa indispensabile ed urgente provvedere alle case per la ripresa di una vita per quanto possibile normale penso dunque alle abitazioni, ai luoghi di lavoro, ai luoghi della vita sociale, quelli della vita ecclesiale, non c una sola chiesa in tutta la zona che sia disponibile in questo momento - dallaltra unattenzione anche a queste opere che raccontano la storia di queste popolazioni che certamente lo dicevo prima una storia di fede. Mi sembra unattenzione anche a questo aspetto: ci dice come il Papa vuole il bene integrale delle persone e lo manifesta anche attraverso questi segni.

D. Com la situazione nelle zone colpite dal terremoto in questo momento?

R. C una situazione di precariet, di incertezza perch questa gente da oltre cinque mesi ormai convive quasi quotidianamente con le scosse pi o meno intense del terremoto. dunque questo influisce sullo stato danimo. C una stanchezza interiore, ma nello stesso tempo una grande forza.

D. - Per le chiese distrutte, cosa si potr fare?

R. - Bisogner fare una seria riflessione con tutti gli enti coinvolti per vedere come, dove, se ricostruire, con quali criteri, tenendo conto non solo della dimensione artistica e storica, ma anche di quella vitale, cio quali sono le comunit vive. Non possiamo fare delle cattedrali nel deserto, ricostruire per il gusto di ricostruire. Dobbiamo fissare delle priorit e tentare di portare avanti un discorso che sia efficace, immediato e che produca dei frutti visibili.



news

15-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 15 NOVEMBRE 2019

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

Archivio news