LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La cultura vale 48 miliardi. Ma ha un potenziale inespresso di altri 24
25 gennaio 2017 |LA REPUBBLICA


Il valore potenziale del mondo culturale italiano raggiunge i 72 miliardi di euro: se riuscisse a raggiungere una maggiore valorizzazione, potrebbe arrivare ad oltre 500 mila posti di lavoro addizionali, passando dagli attuali 1,03 milioni (circa il 4,6% della forza di lavoro italiana) a 1,6 milioni di occupati
La cultura vale 48 miliardi. Ma ha un potenziale inespresso di altri 24

Un valore economico pari a 47,9 miliardi di euro e una crescita dei ricavi diretti sull'anno dell'1,7%, quindi superiore a quella del Pil nazionale. Una forza lavoro che, tra occupati diretti e indiretti, supera il milione di persone. Ma, soprattutto, un potenziale inespresso da 24 miliardi di euro. E' l'istantanea, riferita ai dati del 2015, scattata da EY (Ernst & Young) nella seconda edizione dello studio 'Italia Creativa', dedicato all'industria della cultura e della creativit. La terza del Paese per occupazione. "Questi i numeri dimostrano l'importanza e le potenzialit del settore. La politica deve sostenere con forza questo arcipelago variegato e prezioso", ha dichiarato Dario Franceschini, ministro dei Beni culturali, intervenendo alla presentazione dello studio alla Triennale di Milano, che ha visto la partecipazione, tra gli altri, del presidente della Siae, Filippo Sugar, di quello di Mediaset, Fedele Confalonieri, del direttore del Corriere della Sera, Luciano Fontana, e del musicista Manuel Agnelli.

Nella variet dei settori considerati - dieci in totale, dalle arti performative alla radio - a spiccare in positivo sono la musica, che ha segnato il record di crescita in termini di valore economico diretto con un +10%, e i videogiochi, autori del principale balzo dal punto di vista dell'occupazione, con un +7,8%. La nota dolente, invece, arriva dai giornali: quotidiani e periodici sono infatti gli unici a mostrare una flessione di valore nel 2015, pari a un 8,3%, causata dalla contrazione del mercato pubblicitario e dal difficile equilibrio che la carta stampata sta ancora cercando col web. La sfida "dell'innovazione e del digitale", d'altra parte, comune all'intero comparto, evidenzia Donato Iacovone, amministratore delegato di EY in Italia, ricordando che "se l'industria della cultura e della creativit riuscisse a raggiungere una maggiore valorizzazione, potrebbe arrivare ad oltre 500 mila posti di lavoro addizionali". Per farlo, segnala il rapporto, dovr per superare lo scoglio del value gap - cio la differenza tra il valore generato da chi produce contenuti in rete e il ritorno che ottiene -, che potrebbe fruttare 200 milioni di euro ai detentori dei diritti, e la minaccia della pirateria, il cui giro d'affari sarebbe compreso tra i 4,6 e gli 8,1 miliardi di euro.

Due punti inclusi anche della richiesta di "sostegno e difesa dell'industria culturale e creativa nella normativa italiana ed europea", che 26 associazioni di categoria hanno indirizzato per l'occasione al presidente del consiglio, al governo, ai parlamentari e agli europarlamentari italiani. Nel documento si chiede, appunto, supporto alla difesa dalla pirateria. In pi, si auspica l'inserimento nella nuova Direttiva europea sul Copyright di una disposizione normativa dedicata alla protezione del diritto d'autore in ambito digitale. "Alla politica dobbiamo chiedere sinergia", sintetizza Filippo Sugar, sottolineando per che "molto lo dobbiamo fare noi". Nello specifico, secondo il presidente Siae, "noi come aziende dobbiamo investire sulla digitalizzazione. Dobbiamo portare i contenuti all'estero, e quindi chiedere un supporto da quel punto di vista come lo hanno altri settori industriali italiani. Dobbiamo lavorare sulla formazione, per creare figure professionali adatte a lavorare nel nostro settore".




news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news