LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Brugnaro e la pace fatta con lUnesco (che non declasser pi Venezia)
di Paolo Conti
24 gennaio 2017 CORRIERE DELLA SERA


Il sindaco della citt lagunare, Luigi Brugnaro, ha illustrato a Parigi le misure contro il turismo di massa al direttore generale dellUnesco, Irina Bokova. Andrea Carandini, presidente del Fondo ambiente italiano (Fai), lancia un appello: Si tutelino gli abitanti


Pace fatta ieri sera a Parigi dopo lincontro tra il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, e il direttore generale dellUnesco, Irina Bokova. Ho percepito la forza dellimpegno portato avanti dalla citt e dal governo. Allordine del giorno dellincontro la decisione 40 COM 7B.52 adottata dal World Heritage Committee dellUnesco nella quarantesima sessione a Istanbul il 14 luglio 2016 e che avvertiva: se lamministrazione non adotter misure concrete per favorire un turismo sostenibile e per salvaguardare il delicato sistema ambientale e culturale della citt, lUnesco inserir Venezia e la Laguna nella lista del Patrimonio Culturale dellUmanit considerato in pericolo. Uno smacco allItalia, che verrebbe trattata come un Paese incapace di tutelare il proprio Patrimonio. In ballo c la sconvolgente pressione turistica (siamo vicini al record di 30 milioni di presenze allanno), il passaggio delle grandi navi, i progetti di scavo di nuovi canali, linvasione di fast food e di souvenir al posto delle botteghe artigiane, la fuga dei cittadini veneziani dal centro storico cittadino.

Il patto per Venezia

Brugnaro ha illustrato il patto per Venezia del 26 novembre 2016 con 457 milioni di euro messi a disposizione dal governo Renzi per azioni di salvaguardia nei prossimi quattro anni anche nellambito del nuovo piano strategico di sviluppo del turismo presentato il 16 dicembre scorso. Bokova ieri appariva ottimista: Venezia un patrimonio comune dalleccezionale valore universale. Lavoreremo insieme, Unesco, Governo, Comune e tutti gli stakeholder. lunica strada da percorrere.
PUBBLICIT
inRead invented by Teads

Le proteste delle associazioni

Ma a Venezia molte associazioni di base protestano per latteggiamento del sindaco, accusato di sottrarsi al confronto con la citt. Il Gruppo 25 aprile/Piattaforma civica per Venezia e la sua Laguna ha scritto a Irina Bokova e ai vertici dellUnesco sottolineando lassenza di ogni dibattito in Consiglio comunale e la mancata organizzazione di qualsiasi consultazione pubblica. Nel documento si sottolinea come non sia stato sottoposto ad alcuna valutazione di impatto ambientale il progetto per il dragaggio del Canale delle Tresse per le navi da crociera pi grandi.

Lappello del Fai

Gli addetti ai lavori continuano a essere preoccupatissimi. Dice Andrea Carandini, presidente del Fai: Urge per Venezia prima di tutto una scrupolosa politica di conservazione degli abitanti. Gli antichi dicevano che le citt sono i cittadini che le abitano. I giovani vanno via da Venezia, le botteghe artigiane scompaiono. E Venezia, come Roma, si sta trasformando in una macchina da turismo mordi e fuggi. Sul disastro delle grandi navi la posizione del Fai ben nota, ci siamo pronunciati molte volte duramente. Urge un big deal della manutenzione e se davvero si vuole far comprendere Venezia bisogna finalmente dar vita a quel Museo della Citt gi progettato sullIsola del Lazzaretto Vecchio in quel magnifico complesso prima ristrutturato e ora colpevolmente abbandonato. Cos si favorirebbe davvero un turismo pi consapevole e meno di massa. Concorda Marco Parini, presidente di Italia Nostra: Cosa fa il Comune contro lo spopolamento? Venezia deve tornare a essere una citt con i suoi abitanti. La loro scomparsa un errore sociale, storico, identitario, ci vuole una strategia non una banale tattica. E ancora: qual il progetto per un turismo compatibile con la delicata filigrana di una citt unica al mondo? La sensazione che in realt si favorisca un turismo di massa, basta che arrivi, costi quel che costi. E sulle grandi navi cosa si intende fare? un immenso danno a quel corpo per fortuna ancora vivo che Venezia, ora in una condizione disastrosa.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news