LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PUGLIA - Vona: "La Pinacoteca nel castello svevo si pu fare subito"
ANTONIO DI GIACOMO
20 gennaio 2017 LA REPUBBLICA



Il direttore del Polo museale della Puglia anticipa i contenuti e le strategie dopo il restauro del maniero



NELL'IMMAGINARE il castello che verr un ragionevole punto di partenza per Fabrizio Vona, direttore del Polo museale della Puglia, non pu che essere la brillante performance del 2016. Ancora di pi perch gli 85.351 visitatori del castello normanno svevo di Bari (erano 69.254 nel 2015), hanno varcato le soglie di un bene culturale visitabile solo in parte, visti i lavori in corso. Un successo che Vona non ascrive solo all'incremento delle presenze turistiche in citt: Questi numeri ci dicono una cosa che mi pare inequivocabile: vuol dire che c' voglia di castello a Bari. Ne sono felice, naturalmente, e l'auspicio, una volta che ci saranno consegnati gli ambienti del primo piano, che l'incremento dei visitatori sia ancora pi considerevole .

Direttore, quando aprir le sue porte il "nuovo" castello?

Manca davvero poco, ma una data esatta non c' ancora. Si tenga presente che non siamo noi peraltro a effettuare i lavori, bens la Soprintendenza e il Segretariato regionale del ministero per i beni culturali.

Come sar il castello che verr?

Accoglier di tutto: faremo mostre temporanee di grande qualit. Dovr essere la vetrina della citt, il luogo in cui tutte le cose importanti passano.

Liberato dagli uffici del passato, non saranno certo gli spazi a mancare insomma.

Assolutamente. Abbiamo quattro enormi saloni al primo piano che non vorremmo certo tenere vuoti.

Anche trasferendovi parte delle opere della pinacoteca come ha anticipato il sindaco Decaro?

Noi senza dubbio saremmo lieti di ospitarle. lo stesso sindaco della Citt metropolitana, Antonio Decaro, ad avere il potere di farlo. Da parte nostra, ribadisco, ci sono piena disponibilit e interesse. Si parla, del resto, di un patrimonio straordinario, anche negli stessi depositi ci sono opere di estremo valore. La pinacoteca Giaquinto, d'altra parte, per la pittura l'istituzione pi importante della Puglia.

Il dialogo con il Comune di Bari e la stessa Citt metropolitana avviato, per.

Certo e non posso che essere soddisfatto di questa collaborazione, visto che l'amministrazione Decaro ha accolto con tangibile interesse le nostre proposte. Non comunque necessario che vi siano collezioni permanenti, ma che il castello sia vivo, accogliente e assicuri una esperienza di visita importante. L'essenziale che le sue sale siano piene e, in questo, la collaborazione con il Comune fondamentale e le intese raggiunte positive e promettenti.

A proposito di mostre temporanee, una prima sfida sar portare al castello le collezioni Bonomo e Baldassarre?

Ci terrei moltissimo s a esporre una mostra sulla bella stagione della galleria di Marilena Bonomo, che fra gli anni 70 e 80 stata un luogo dove si costruita l'arte contemporanea. Molti mostri sacri di oggi, infatti, hanno cominciato in quella galleria e se ce ne dimenticassimo ci scorderemmo di un pezzo della storia di Bari. Quanto al patrimonio messo insieme da Angelo Baldassarre, poi, secondo il New Yorker si parla di una delle duece nto pi autorevoli collezioni di arte contemporanea al mondo e si immagini che in Italia ne prende in considerazione appena tre. Premesso questo sono molto grato al figlio Francesco Baldassarre per la sua attestazione di disponibilit che, nei miei auspici, spero si possa tradurre anche in altre iniziative oltre la grande mostra che confido di realizzare al castello nei prossimi mesi.

Cos'altro bolle in pentola, oltre l'organizzazione dei contenuti?

Quando avremo a disposizione i prossimi finanziamenti, previsti per i grandi attrattori, vorrei che ci si possa occupare anche dell'esterno del castello attraverso un restauro conservativo e il ripristino del passaggio di ronda sulle mura, insieme con la sistemazione delle aree archeologiche interne allo stesso castello, che resta una magnifica struttura sotto il profilo difensivo e monumentale.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news