LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Taranto, la casa natale di Giovanni Paisiello sta cadendo a pezzi: l'appello per salvarla
di VITTORIO RICAPITO
19 gennaio 2017 LA REPUBBLICA



L'edificio in cui nel 1740 nacque il compositore pericolante: l'allarme stato lanciato dall'associazione Made in Taranto. Nel 2014 fu colpito da un incendio; da allora nessuno intervenuto


TARANTO - La casa del compositore Giovanni Paisiello, a Taranto vecchia, sta crollando a pezzi. L'allarme lanciato da Made in Taranto, associazione che raduna commercianti, artigiani e professionisti, che chiede alle istituzioni di mobilitarsi per il recupero dell'edificio di due piani nel cuore del centro storico.

L'appello nasce da una fotografia pubblicata sul proprio profilo Facebook da Fabrizio Nardoni, ex assessore regionale all'Agricoltura, che passando per la piazzetta Monteoliveto si accorto del crollo di calcinacci dal cornicione superiore. "Forse questo appello giunger inutile come tanti - scrive Gianluca Lomastro di Made in Taranto - ma la casa di Paisiello, che dovrebbe costituire uno dei volani turistici della citt oggi mostra i primi gravi segni di cedimento".

Nell'anno di celebrazione del bicentenario dalla morte del compositore, mentre il mondo della musica si mobilitato organizzando concerti ed eventi, l'edificio che il 9 maggio del 1740 diede i natali a uno dei pi grandi esponenti della musica del Settecento giace in stato di totale abbandono e degrado.

"Sappiamo bene che da anni che se ne parla e che la macchina amministrativa si mobilitata - dice Lomastro - ma bisogna superare le pastoie burocratiche ed evitare che un pezzo di storia importante della citt crolli al suolo". A dicembre 2014 lo stabile stato protagonista di un incendio che ha danneggiato anche gli interni. Da allora si sono susseguiti piccoli danni sulla facciata e ora i balconi esterni sono stati avvolti
da reti di protezione per evitare la caduta di calcinacci.

Nel 2015, in occasione di un convegno organizzato nell'ambito del Festival musicale dedicato alla figura di Paisiello, stato anche presentato un progetto ideato da musicologi, storici e architetti per recuperare e trasformare in museo l'immobile dove il musicista nacque e visse i primi anni dell'infanzia. La casa di Paisiello si trova a due passi dall'istituto musicale che porta il suo nome.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news