LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Chiostro distrutto a Piazza Armerina. Rubati quattro capitelli del Cinquecento
Roberto Palermo
Giornale di Sicilia Enna, 24 luglio 2005

Le colonne sono state abbattute a colpi di mazza. Crollato pure il soffitto del convento . La struttura, ex sede dell'ospedale Chiello, era da anni in stato di completo abbandono

PIAZZA ARMERINA. Centro storico sventrato dai sciacalli d'arte nell'impotenza ed inutilit di tutte le istituzioni. Sei colonne del chiostro del convento di San Francesco del XVI secolo, l'ex sede dell'ospedale Chiello, sono state abbattute a colpi di mazza, quattro capitelli corinzi sormontanti le colonne portati via dai ladri d'arte, il soffitto crollato al suolo senza il sostegno delle colonne, il pavimento sfondato dalla caduta di quintali di calcinacci. L'edificio storico appartiene all'Ausl 4 di Enna. Una scandalosa vicenda di abbandono a se stesso del patrimonio monumentale alla quale si accompagna una vile aggressione al passato d'arte della citt dei mosaici da parte di collezionisti, trafficanti e manovalanza senza precedenti. I ladri, in tre o quattro muniti di grosse mazze da muratori, hanno agito provocando un enorme fracasso, facendo a brandelli la storia nel bel mezzo dell'antico quartiere Monte, accanto alla Cattedrale. L'impressione per chi entra all'interno del chiostro quella di attraversare un edificio appena bombardato. Prima i ladri-muratori si sono accaniti sugli archi a tutto sesto appoggiati sulle singole colonne, facendoli a pezzi, poi hanno abbattuto a suolo le stesse colonne silicee monolitiche, quindi hanno staccato i capitelli, portandoli via attraverso un buco praticato su una parete esterna, calandoli poi dalla sottostante scalinata di via Vescovado. Le colonne cilindriche, invece, le hanno lasciate a terra, distrutte, in alcuni casi spaccate in due o tre pezzi, stessa cosa per gli archi. Tre i lati del chiostro distrutti. Sul primo colonnato, quello alla destra del visitatore che entrava all'ex ospedale Chiello, due delle sei colonne sono state abbattute. Pi pesante il bilancio sul colonnato successivo, svoltando a destra. Qui sono state tre di seguito le colonne e gli archi smantellati. Tanto da far cedere una parte consistente del pavimento del primo piano al suolo, quello in cui un tempo si trovava il reparto per i malati sottoposti a dialisi.
Chi ha demolito il colonnato ha rischiato la vita. Nella terza fila, quella posta sul lato adiacente la chiesa seicente-sca di San Francesco, la demolizione ha coinvolto una sola colonna.
I carabinieri sono intervenuti sul posto, segnalato lo scempio ai dirigenti dell' Ausl 4 di Enna, attuale proprietaria delle strutture che hanno ospitato per molti decenni il presidio ospedaliero. Due capitelli corinzi, trovati a terra dai militari della Compagnia, sono stati affidati alla custodia dell'Ausl. La struttura era da anni in stato di abbandono dopo il trasferimento dell'ospedale, lasciata in rovina. Erbaccia alta, quintali di materiale cartaceo e sanitario sparsi tra i vecchi locali, piccioni, cani randagi, topi e ladri da anni sono pieni sovrani. Tra Diocesi e Ausl in corso da tempo una trattativa per il futuro diroccato del chiostro.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news