LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Enit, in gioco lautonomia - Interrogazione di Gambini (Ds). Il ddl prevede un ente pubblico economico
DI MASSIMO GALLI
Italia Oggi 21-07-2005


Torna sotto i riflettori la riforma dell'Enit. Mentre una modifica al ddl competitivit, approvata recentemente alla camera, trasforma la nuova agenzia in ente pubblico economico, oggi a Montecitorio in programma un'interrogazione del parlamentare diessino Sergio Gambini, che solleciter chiarimenti su alcuni aspetti ritenuti preoccupanti.
Gambini spiega che in circolazione una bozza del regolamento di riforma dell'Enit, previsto dall'articolo 12 della legge sulla competitivit, preparato dall'ufficio legislativo del ministero delle attivit produttive. In base al testo, chiarisce Gambini, l'Enit diventerebbe poco pi di una branca del ministero, con poca autonomia. Per esempio, lo stesso ministero dovrebbe definire lo statuto dell'organismo e, per le poche parti lasciate al consiglio di amministrazione, il ministero avrebbe la possibilit di fare correzioni. Inoltre, secondo Gambini, preoccupante l'orientamento relativo alla composizione del cda che, secondo le prime notizie, vedrebbe una sottovalutazione del ruolo delle regioni.
Intanto il ddl competitivit, licenziato dalla camera dei deputati e passato all'esame del senato, ha recepito la proposta, formulata da Gambini e da Ettore Peretti (Udc), di trasformare l'Enit da ente di diritto pubblico a ente pubblico economico. In particolare, stato accolto l'emendamento presentato da Peretti, approvato in aula da una maggioranza trasversale. Cos si fa finalmente una riforma, osserva Gambini, perch si tratta di un ente pubblico che ha autonomia molto maggiore, contratti di lavoro privatistici e una responsabilit diretta degli amministratori. Il parlamentare considera questa modifica il primo passo verso l'evoluzione dell'Enit in societ per azioni pubblica, tenendo comunque ben distinta l'azione di promozione, che spetta all'agenzia, da quella di commercializzazione che vede in campo il settore privato. Meglio, da questo punto di vista, mantenere il controllo totalmente pubblico. Gambini segnala inoltre che i 20 milioni di euro straordinari, previsti dalla legge 80, non sono ancora disponibili.
Vede di buon occhio l'evoluzione dell'Enit in ente pubblico economico anche il commissario straordinario Amedeo Ottaviani, secondo il quale l'organismo
dev'essere una macchina snella sul fronte dell'operativit. Oggi tante procedure rallentano la nostra attivit mentre, con questo cambiamento, avremo autonomia amministrativa e gestiona-le. Attualmente, sottolinea Ottaviani, la tempistica non permette l'immediata messa a punto di tutte le azioni promozionali he-cessarie. Quanto alla bozza di regolamento in circolazione, Ottaviani dice di non esserne al corrente, ma ribadisce di avere sempre richiesto la presenza nell'Enti di regioni, associazioni di categoria e stato, cio di tutti gli attori principali del turismo.
Enrico Paolini, coordinatore degli assessori regionali al turismo, preferisce non commentare quest'ultimo aspetto, in mancanza di documenti ufficiali. Riguardo alla figura dell'ente pubblico economico, per Paolini pu essere un'opportunit, anche perch non sar un ente a cui si possano chiedere prestazioni (a pagamento, ndr) a cuor leggero. Tuttavia, sottolinea Paolini, se questo significa un aggravio dei costi a carico delle regioni, queste ultime non sono favorevoli. Pi in generale, il coordinatore degli assessori manifesta disappunto per i cambiamenti apportati all'articolo 12, che creano confusione, e chiede al governo di avere un atteggiamento costruttivo con le regioni.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news