LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Piazza Mercatovecchio come una galleria darte
di Cristian Rigo
31 dicembre 2016 il messaggero veneto

Una piazza per unire il mercato nuovo, San Giacomo, con quello antico, Mercatovecchio, e riportare il castello al centro della citt. Ecco l'idea attorno alla quale si sviluppato il progetto di pedonalizzazione di Mercatovecchio, che da via - spiega il vicesindaco e assessore alla Pianificazione territoriale, Carlo Giacomello - diventer piazza, uno spazio nuovo che far da rammendo urbano, ripristinando lo splendore del passato ma con funzioni diverse: potr essere piazza del mercato o galleria d'arte a cielo aperto, luogo di aggregazione o sede di eventi e manifestazioni. Perch il progetto da 1,4 milioni di euro redatto dai dirigenti del Comune, assicura ancora Giacomello, stato studiato all'insegna della semplicit e della flessibilit. Via il porfido, ci sar la pietra piasentina anche sul tratto "stradale" che sar portato alla stessa altezza dei marciapiedi dove saranno sostituite solo le pietre danneggiate mentre le altre saranno rimesse a nuovo e riposizionate. Non esistono piazze in porfido - sottolinea il vicesindaco - e la scelta della piasentina, voluta anche dalla Soprintendenza, la soluzione pi friulana in continuit anche con il plateatico di piazza San Giacomo, i marciapiedi della stessa Mercatovecchio e pure l'area antistante l'ingresso del Comune in piazzetta Lionello. Grazie a una bocciardatura ad hoc non ci sar pericolo di scivolamenti e lo spessore di 10 centimetri scongiurer il rischio di rotture fermo restando il fatto che la piazza non sar pi attraversata dagli autobus da 12 e da 9 metri. Al massimo sar possibile il transito di una navetta, ne parleremo con il gestore del servizio ma in ogni caso l'accesso sar garantito con delle fermate in piazza San Cristoforo e piazza Libert. Il vicesindaco risponde poi anche a chi ha criticato il ritardo con il quale l'amministrazione ha deciso di procedere. Avremmo preferito avviare il progetto a inizio del secondo mandato Honsell - ammette - ma abbiamo ritenuto opportuno aprire prima il nuovo parcheggio di piazza Primo maggio per consentire a tutti di raggiungere quello che diventer il nuovo salotto della citt insieme a San Giacomo. Anche il cambio ai vertici della Soprintendenza ha contribuito a rallentare l'iter cos come la necessit di reperire i fondi. Adesso siamo pronti e intendiamo finalmente procedere dopo 30 anni di discussioni. Alcuni commercianti ci chiedono di lasciare tutto com' adesso ma per quanto mi riguarda sarebbe come tornare indietro e rifiutarsi di guardare avanti: tutte le citt europee e italiane valorizzano i centri storici con aree pedonali senza barriere architettoniche e noi vogliamo procedere nella stessa direzione rendendo pi fruibile il cuore della citt. Giacomello difende a spada tratta anche la proposta di arredo urbano eleborata sempre dagli uffici di Palazzo D'Aronco, ma non chiude la porta a ulteriori suggerimenti o idee: Il fatto di posizionare al centro della carreggiate i tavolini o i dehor nasce dalla volont di valorizzare le quinte naturali della piazza che sono gli edifici come la loggia del Lionello e piazza Marconi - dice -. Abbiamo studiato un'illuminazione con nuove tecnologie che faranno emergere anche alcuni dettagli degli edifici storici come il Monte di Piet o palazzo Zagolin e il palazzo di Valle. Un'idea condivisa dalla Soprintendenza che potr fare da modello per il resto della citt. La proposta del Comune non si limita all'illuminazione. L'idea delle sculture non banale o improvvisata. Portare in Mercatovecchio "Sole produttore" di Gi Pomodoro un'opera di Carlo Ciussi, "Totem" di Mirko Basaldella e "Alpha Centauri" di Dino Basaldella come suggerito dall'architetto Adalberto Burelli trasformerebbe quello spazio in una galleria: Pomodoro non ha bisogno di presentazioni e Ciussi e i Basaldella sono i pi grandi scultori friulani. Poi l'idea di fare un concorso per realizzare un nuovo monumento appositamente per Mercatovecchio sicuramente interessante e sar presa in considerazione. Inoltre - aggiunge - ci sar il concorso di idee. C' tutto il tempo per ascoltare nuove proposte, ma quando sar completato il cantiere vogliamo anche realizzare l'arredo per il quale abbiamo gi stanziato 200 mila euro. La pedonalizzazione di via Mercatovecchio andr di pari passo con la trasformazione di piazza Primo maggio dove il colle del Castello sar collegato a Giardin grande. E oltre all'ascensore che dalla biblioteca Joppi porter sul colle - precisa - speriamo di restaurare anche la salita che consente di raggiungere il Castello a piedi partendo da Riva Bartolini. una passeggiata nel verde che vogliamo recuperare cos come gli orti che "guardano" la loggia del Lionello e lo spazio verde accanto alle latrine di via Sottomonte.



news

17-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news