LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze, il restyling discusso alla stazione: quando la spesa si fa nella cappella
di GERARDO ADINOLFI
31 dicembre 2016 LA REPUBBLICA


Le vecchie insegne di Santa Maria Novella sono rimaste, ma al posto della banca ora c' Victoria's Secret, al posto del ristorante un negozio di trucchi

ALLA stazione di Firenze Santa Maria Novella puoi entrare in un locale con linsegna Cappella cattolica e uscirne con la busta della spesa. Oppure seguire lindicazione per la Banca e trovarti tra i completini slim di Victorias Secret o ancora cercare lufficio informazioni e finire tra le borse in vendita. I pendolari ormai quasi non ci fanno pi caso, i turisti italiani a volte ne rimangono ancora stupiti. Mentre quelli stranieri che non conoscono la lingua magari potranno arrivare a credere che la grossa scritta a caratteri cubitali Ristorante significhi davvero negozio di trucchi e profumi. E perch invece sotto linsegna Sala dattesa spicca un bancone pieno di panini e dolciumi mentre in quella di fianco, Giornali, non c nessuna edicola ma una scala mobile che conduce alla galleria commerciale nel piano interrato? Non ci sono errori, n cartelli mal posizionati: lo strano caso delle insegne della stazione di Santa Maria Novella solo il risultato del tentativo di salvaguardare un monumento come dice Grandi Stazioni Retail e reinterpretarne gli spazi con successo. Il monumento la stazione ideata e costruita negli anni 30 dallarchitetto Giovanni Michelucci, un capolavoro del Razionalismo italiano. E il tentativo di renderla moderna, invece, dal 2010 ha creato 500 nuovi posti di lavoro, fatto aprire 40 negozi su 10 mila metri quadri di spazi e visto passare 60 milioni di viaggiatori ogni dodici mesi. La stazione, pur rimanendo tale, riuscita a trasformarsi in qualcosaltro , spiegano da Gs Retail. Per la trasformazione non ha convinto tutti. Lultimo caso proprio il supermercato al binario 1 con linsegna Cappella Cattolica. La stazione un monumento cos potente che non perde il suo valore attacca Giancarlo Paba, presidente della Fondazione Michelucci ma i cambiamenti fatti negli ultimi anni sono molto problematici. Quella del supermercato nella vecchia cappella una lesione significativa, non capisco come possa essere avvenuta.
Il supermercato nella "Cappella", la panineria nella "Sala d'attesa": il caso delle insegne storiche in stazione a Firenze
Navigazione per la galleria fotografica1 di 11
Immagine Precedente
Immagine Successiva
Slideshow
{}
Condividi


La questione semplice. Nella stazione del Michelucci, protetta dalla Soprintendenza, nessun arredo storico pu essere toccato. Cos Grandi Stazioni negli scorsi anni ha restaurato tutte le insegne storiche lasciandole nei loro posti originali. Ma ora, cambiati i tempi e le esigenze, dove cera la banca c un negozio di intimo e dove cera il vecchio self service ci sono le pile di libri della Feltrinelli. Tutto si pu modernizzare spiega il presidente della Fondazione lo stesso Michelucci era capace di anticipare e capire i nuovi bisogni. Ma serve misura ed equilibrio, certe scelte fatte in stazione invece hanno superato il limite delle trasformazioni ammissibili. Nella lista delle critiche anche la manutenzione: Si pensa solo ai negozi. Ma gli arredi, i pavimenti, le banchine dei binari, le luci sono in pessimo stato dice il presidente cos come la scelta delle pietre grigie sul lato della Palazzina Reale stata sbagliata: stonano con i colori della stazione.
La proposta della Fondazione di aprire un tavolo di confronto in cui gli esperti dellarchitettura del Michelucci siano chiamati in causa: Quello che dovrebbe entrare in testa dice Paba che ci si trova di fronte a uno dei capolavori dellarchitettura mondiale e che quindi bisogna agire prudentemente senza rompere gli equilibri .
Nei prossimi mesi, per, Ferrovie installer in stazione i varchi ai binari, come a Milano Centrale e Roma Termini per aumentare la sicurezza dei viaggiatori e stroncare definitivamente il problema del facchinaggio abusivo e dei questuanti molesti. Sono molto preoccupato dice Paba la caratteristica principale dellopera di Michelucci che questa una stazione aperta. E ora vogliono chiuderla.



news

19-01-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 19 gennaio 2020

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

Archivio news