LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli. Tre scenari per la nuova Scabec
Mirella Armiero
Corriere del Mezzogiorno 28/12/2016

Non ancora notificate alla societ le dimissioni di Boldoni, salta il Cda di oggi

Salta il cda della Scabec previsto per oggi, ma il consiglio si dovr riunire entro fine anno per procedure amministrative. E mentre le dimissioni della presidente Boldoni non sono state ancora notificate, si delineano tre scenari possibili per il futuro della Scabec, che dovrebbe diventare un hub delle Fondazioni culturali. Il primo scenario con Maffettone a capo. Oddati presidente pro tempore la seconda ipotesi. Terza: un tecnico di prestigio.

Sono ventinove le Fondazioni culturali in Campania, cresciute a dismisura dallepoca bassoliniana ad oggi. Se la trasformazione della Scabec agenzia regionale di servizi per la cultura si compir, potrebbero presto rientrare tutte o quasi dentro un unico contenitore, un hub con funzioni di coordinamento, a formare un distretto culturale e turistico per lintera Campania.

Questo lo scenario prossimo venturo, ma nellimmediato salta il cda della Scabec, che si doveva tenere oggi pomeriggio. Se sar convocato oggi, dichiara Nicola Oddati, consigliere anziano, si potr tenere domani o al massimo dopodomani. Questo perch entro fine anno necessario espletare alcune procedure, per esempio prorogare i servizi in corso per diverse strutture regionali, come il museo Madre, in attesa che si svolgano le nuove gare dappalto.

Il dubbio su questultimo cda del 2016 che dovrebbe essere convocato dal presidente, ma improbabile che lo faccia la dimissionaria Patrizia Boldoni. La sua lettera di rinuncia gi sul tavolo del presidente De Luca ma non stata ancora notificata alla Scabec. Anche questo potrebbe avvenire oggi. In sua mancanza pu essere proprio il consigliere anziano a convocare il cda. E se ci fosse invece un nuovo presidente? Difficile che si sia gi individuato un nome, nel frattempo Oddati potrebbe svolgere le funzioni di presidenza pro tempore . E questa la prima possibilit per il futuro della societ, almeno fino a quando non saranno ratificate la svolta e la nuova mission .

Altra ipotesi che a capo della Scabec sia nominato Sebastiano Maffettone (magari non immediatamente). Il consigliere di De Luca per la cultura del resto proponeva nel suo progetto Cultura 2020 proprio un modello unico territoriale, diviso per distretti. Qualcosa di abbastanza vicino allipotetico hub Scabec che tutto dovrebbe contenere.

Terzo scenario per la guida della megasociet: lintervento di un nome prestigioso attinto dallesterno della Regione Campania. In pratica, un tecnico e non un politico che potrebbe essere chiamato subito o dopo la riorganizzazione. Secondo Antonio Bottiglieri, consigliere di amministrazione della Fondazione Campania dei Festival, il processo sar ancora lungo. Se ci lavoriamo nel 2017 ci potremmo arrivare nel 2018, anche perch ci sono le questioni dei finanziamenti. Non semplice prendere i fondi da una Fondazione per farli confluire in questa nuova Scabec. Chi li rendiconta?.

Ma non c il pericolo di un eccessivo accentramento? No, non sparisce lautonomia dei singoli. Ma si fa economia: se i cda non costano, i revisori dei conti s. Se si unificassero si spenderebbe di meno. Anche Nicola Oddati favorevole a un contenitore unico. Sarebbe un vero risparmio e offrirebbe uno strumento efficace di coordinamento.

In ogni caso, per la Scabec andr trovata una soluzione. Almeno per non sprecare i 490 mila euro spesi lo scorso giugno per recuperare le quote dei privati e trasformarla in una societ in house . A loro volta i soci usciti dal cda avevano speso in precedenza per partecipare alla societ pi di 600 mila euro, quindi la Regione non ha perso nulla, semmai ha restituito, e non tutto. Ma se la Scabec diventa una scatola vuota allora sarebbero soldi spesi invano.

il momento, a quanto pare, di fare delle scelte. A De Luca lidea di realizzare un grande polo culturale piace. E i suoi uffici sono al lavoro per delinearne i confini e la governance . Ma molti dei diretti interessati non sanno ancora nulla. il caso di Luigi Grispello, presidente del Teatro Festival, o dei vertici del Madre. Se andranno a far parte di una sorta di Invitalia campana ancora da scoprire.



news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news