LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma, il passaggio da Eur a Inail non basta: il museo etnografico Pigorini resta al buio e senza sorveglianza
di Manlio Lilli
IL FATTO QUOTIDIANO | 27 dicembre 2016


Secondo il ministro Dario Franceschini l'acquisto da parte dell'istituto doveva essere l'inizio di una svolta. Ma l'allestimento della struttura, che custodisce reperti preziosissimi, non migliorato. Mancano luci in molti espositori e sale, le didascalie sono scritte a mano, non ci sono custodi. E i visitatori calano


Grazie a questa operazione che mantiene la propriet nel perimetro pubblico, lArchivio centrale dello Stato, il Museo Pigorini, il Museo dellAlto Medioevo e il Museo delle Arti popolari continueranno a vivere in edifici di grande valore storico e architettonico. Un patrimonio della nazione che ora deve essere valorizzato al meglio per fare allEur un grande polo museale. Sembravano preludere a un nuovo inizio le parole del ministro Dario Franceschini dopo che, nel dicembre 2015, lInail aveva acquistato da Eur spa gli immobili che ospitavano quelle istituzioni.

E in effetti a settembre 2016, in base al piano di riforma e riassetto delle strutture del Mibact, nato il Museo delle Civilt del quale il Museo Nazionale Preistorico Etnografico Luigi Pigorini parte rilevante. Ma dentro quel Museo, centro di eccellenza nella ricerca e nella promozione del patrimonio paletnologico ed etnoantropologico conservato nel nostro Paese, la cui origine come istituzione scientifica e di tutela risale al 1875, le cose non sembrano andare cos bene. La struttura pi che un museo un deposito di fossili e scheletri appoggiati in delle teche di vetro in un contesto caratterizzato da muri sporchi e da imbiancare, didascalie spesso scritte a penna, spiegazioni con linguaggi da libro di geologia e senza un minimo di animazione per bambini e sale tv modello reparto di chirurgia in un policlinico italiano. Ne parla cos a novembre un visitatore che commenta lesperienza su Tripadvisor, e non il solo. Sfortunatamente tutto vero.

Le vetrine a met della scalinata monumentale dingresso che sale al primo piano contengono materiali archeologici straordinari da Coppa Nevigata in Puglia, dalla Cultura di Castelluccio in Sicilia, da Canale in Calabria, da Barbarano Romano nel Lazio fino alla Sicilia. Peccato che lallestimento, didascalie comprese, sia assolutamente inadeguato. Nelle sale espositive del settore etnografico riguardanti lAfrica, le Americhe e lOceania, si arriva con grandi aspettative. Ci sono gli oggetti raccolti nel Seicento dal gesuita Athanasius Kircher, provenienti dal Congo e dallAngola, dalla Cina, dal Brasile e dal Canada. Ci sono le raccolte che viaggiatori ed esploratori andavano riportando dai loro viaggi tra la fine dell800 e i primi decenni del 900. E c tantissimo altro.

Visibile in numerosi casi nella penombra causata dalla mancanza di luci negli espositori e di punti luce, in alto, nelle diverse sale. Sar cos finch non si provveder alla sostituzione delle lampade. Al secondo piano c la preistoria. Sezione espositiva del Paleolitico in riallestimento. Ci scusiamo per il disagio arrecato, si legge su un cartello allingresso della sezione. Lavvertenza non impedisce di meravigliarsi. Espositori che costringono ad abbassarsi ed alzarsi per provare a osservare i materiali, didascalie addirittura scritte manualmente su supporti cartacei irregolari, illuminazione del tutto inadeguata.

Le luci assenti sono la vera criticit anche nelle altre sezioni, soprattutto in quella dellEneolitico, dove sette su nove espositori sono al buio. Ovunque si vada, nessun custode. In assenza di un sistema di videosorveglianza non un elemento trascurabile. Gli allestimenti, specialmente quelli relativi alla Preistoria, sono incapaci di valorizzare le straordinarie collezioni presenti. Il percorso museale rintracciabile con difficolt e comunque mal segnalato. Il risultato stato un progressivo calo dei visitatori: 31.910 quelli registrati nel 2015, contro i 35.038 del 2014 e i 35.698 dellanno precedente. Una certezza tra molte incertezze che nel consuntivo del Mibact sul 2016 non c nessun finanziamento per il museo.



news

17-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news