LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Villa Serena, arriva lo stop
Gustavo Roccella
LIBERT 21-LUG-2005

PIACENZA - arrivato a Piacenza di buon mattino il sovrintendente Luciano Serchia. Prima tappa: Villa Serena. Sopralluogo alle 8. Con il sindaco Roberto Reggi. E tra i due si capito subito che non sarebbe stata corrispondenza di amorosi sensi. Dai miei superiori ho il mandato di congelare tutto quanto. stato pi o meno di questo tenore l'esordio del sovrintendente ai beni architettonici e paesaggistici. Raggelando Reggi, che ha avuto bella chiara fin dall'inizio la piega che ha preso la vicenda: l'avvio di una procedura di vincolo che avr l'effetto di bloccare da subito la bretella, e il cui esito sar la sottoposizione a tutela di Villa Serena e delle sue pertinenze. Anzi, di un'area ben pi estesa. Tutto questo in un contesto ricco di strascichi polemici. Il sindaco Reggi ha parlato di democraza mortificata mentre l'ex sottosegretario Vittorio Sgarbi, paladino di questa battaglia a difesa della villa, ha annunciato di voler presentare una querela contro il sindaco: Mi ha insultato.

II sovrintendente conferma la tutela, bretella viaria a forte rischio. Il sindaco: mi opporr in ogni modo

Villa Serena, il vincolo sar maxi

Reggi:infumo anni di lavoro, democrazia mortificata

arrivato a Piacenza di buon mattino il sovrintendente Luciano Serchia. Prima tappa: villa Serena. Sopralluogo alle 8. Con il sindaco Roberto Reggi. E tra i due si capito subito che non sarebbe stata corrispondenza di amorosi sensi. Reggi avrebbe desiderato un interlocutore disposto a ragionare su una soluzione di tutela dello storico complesso immobiliare della Veggioletta tale da non stravolgere l'impianto progettuale per la bretella viaria chiamata a collegare via Einaudi con la tangenziale sud nel suo futuro approdo all'altezza di strada Gragnana. Ma non stato cos: Dai miei superiori ho il mandato di congelare tutto quanto. stato pi o meno di questo tenore l'esordio del sovrintendente ai beni architettonici e paesaggistici delle province di Parma e Piacenza. Raggelando Reggi, che ha avuto bella chiara fin dall'inizio la piega che ha preso la vicenda: l'avvio di una procedura di vincolo che avr l'effetto di bloccare da subito la bretella, e il cui esito sar la sottoposizione a tutela di villa Serena e delle sue pertinenze. Anzi, di un'area ben pi estesa.
Nessuno lo ha detto chiaramente, men che meno Serchia che, raggiunto telefonicamente nel pomeriggio nel suo ufficio di Parma, ha fatto sapere di non intendere al momento rilasciare alcuna dichiarazione. E tuttavia l'impressione che in Comune diano per certo l'arrivo di un vincolo non solo su villa Serena, altrimenti detta casino Scribani, ma anche su tre ulteriori poderi della Veggioletta che nel piano regolatore sono classificati come di valore (precisamente: "insediamenti agricoli di interesse storico-architettonico") e cio la Fratesca, la Torretta e la Pusterla. Tutte corti rurali di periodo settecentesco, come villa Serena, di gran lunga la pi pregiata del gruppo.
Se cos davvero fosse - e del resto era proprio in questi termini che ne aveva dato preannuncio Vittorio Sgarbi (vedi Libert di luned scorso) - per la bretella che avrebbe dovuto incrociare lo stradello di accesso di casino Scribani a quota 216 dei suoi 300 metri circa di lunghezza, sarebbe la pietra tombale: nessuna soluzione di arretramento del tracciato potrebbe armonizzarsi con un tanto esteso vincolo di tutela architettonica e paesaggistica, si dovrebbe buttare alle ortiche un annoso e tribolato percorso deliberativo e amministrativo degli enti locali che solo in quest'ultima fase era arrivato a compimento con l'assegnazione dell'appalto e una previsione di fine lavori entro il 2005.
Progetto interamente da rifare, insomma, per un'opera concepita per dare un primo completamento alla tangenziale, in attesa della realizzazione dell'anello "largo" pi a sud, con il nuovo ponte sul Trebbia in localit La Noce.
Al sindaco, d'altra parte, per esprimere tutto il suo scoramento basta quella comunicazione soltanto di supplemento di istruttoria che sin qui risulta avergli fatto il sovrintendente. Sufficiente per congelare la bretella, come si diceva.
A processo decisionale gi avvenuto, con l'appalto gi affidato, questo vuoi dire prorogare i lavori per chiss quanti mesi, senza contare il danno economico e ambientale. La bretella la si sarebbe completata in dicembre, invece cos io non avr pi il controllo dei tempi. Se poi venisse posto un vincolo, allora va rivisto tutto. Cos Reggi, cui preme sottolineare per un altro concetto: Ci che pi mortificante che basta il primo che passa per la strada con il bisogno di farsi pubblicit per vanificare un percorso democratico di pi amministrazioni comunali e provinciali, con decine e decine di consiglieri eletti dai cittadini, dove la Sovrintendenza stata coinvolta senza che mai abbia dato parere contrario (con il sovrintendente regionale Maddelena Ragni nei mesi scorsi abbiamo fatto insieme un sopralluogo davanti a villa Serena). E' avvilente vedere che la democrazia espressa dai rappresentanti dei cittadini pu essere messa da parte da un'azione centralistica di basso profilo. Di basso profilo perch la soluzione di tracciato prevista la pi tutelante per tutte le esigenze in campo.
Dice, il sindaco, di aver sperato di avere segnali rassicuranti dall'incontro di ieri con Serchia, ma a questo punto mi preparo al peggio e a contrastare la cosa in ogni modo possibile, ovviamente democratico, in cui credo ancora, E in questa battaglia Reggi vorrebbe avere con s tutti, perch credo, qualora ci fosse un congelamento dei lavori, che centrodestra e centrosinistra dovrebbero fare fronte comune davanti ad azioni solo apparentemente a difesa della tutela architettonica e che invece vanno a suo danno.
Reggi torna sul concetto dell'umiliazione di un intero sistema democratico locale, messo in scacco dal primo che passa e dice di avere amici potenti a Roma. Un'azione vergognosa, mi batter come un leone per fermarla.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news