LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La centralit del ruolo del museo come elemento di comunicazione
Marco Neri
Gazzetta del Sud, 21/07/2005

Il museo, in una societ complessa come quella attuale, ha un ruolo relazionale significativo. Non si pu considerare come una struttura soltanto volta alla conservazione del materiale. Deve a-vere una funzione sempre pi rivolta a dei progetti che abbiano come elemento fondamentale la comunicazione e la metodologia didattica. ci che sottolinea Pierfranco Bruni nel suo I beni culturali edito dall'Iral con il patrocinio del ministero per i Beni e le attivit culturali.
Pierfranco Bruni nel suo studio suscita degli interessanti stimoli e risponde ad alcune fondamentali domande sul rapporto tra museo e territorio, tra museo e socializzazione, tra museo e scuola. La ricerca di Pierfranco Bruni, che si inquadra nei progetto che porta avanti come studioso dei fenomeni riferiti al patrimonio storico e come funzionario e rappresentante del Mibac nella Commissione nazionale Unesco nonch coordinatore del progetto sulla promozione della cultura nelle comunit di minoranza linguistica, indirizzata ad un pubblico vasto ma anche specialistico. Infatti si sofferma, come acume, su due strutture in modo principale: il museo e la biblioteca. Di entrambe le strutture ne valorizza la capacit che devono avere all'interno della realt territoriale.
Il territorio, per Brun, costituisce una chiave di lettura fondamentale anche per capire il dialogo tra realt museale, nel caso specifico, e utenza. Si sofferma sul valore della fruizione e sulla forza che la valorizzazione deve avere nell'accogliere l'utenza. Una utenza eterogenea che va dagli specialisti ai turisti, dagli studenti a un pubblico piuttosto variegato. Il museo per Bruni, una dimensione che deve, comunque, vedere la compartecipazione di percorsi manageriali, proprio nell'atto della gestione. Il futuro del museo non sta soltanto nella tipologia del materiale che si espone ma anche in un modello di gestione a-perta che possa guardare con attenzione ad una politica della accoglienza.
Il museo, dunque, nella ricerca di Brun resta centrale perch si pone come uno spazio che quello della mediazione e delle relazioni. Ed ha come esempi le esperienze dei grandi musei che guardano con molta sensibilit all'aspetto pedagogico. Proprio per questo Bruni propone la figura del pedagogista, tra le altre professionalit, all'interno del museo. La ricerca ha gi ottenuto numerosi consensi perch sottolinea prospettive nuove alla luce soprattutto della nuova concezione del ruolo che devono rivestire i beni culturali.
Sempre di Bruni in distribuzione gratuita in questi giorni l'opera libraria Etnie - Popoli e civilt tra culture e tradizioni edita dal ministero per i Beni e le attivit culturali - direzione generale per i beni li-brari e le attivit culturali - e dal Comitato nazionale minoranze etnico-linguistiche in Italia. Il volume, curato da Pierfranco. Bruni (coordinatore scientifico di tutto il progetto), diviso in pi saggi e propone il concetto di etnia in un contesto multietnico e multi-linguistico attuale molto variegato.
Lo studio, nel leggere attentamente i passi della ricerca condotta, analizza sia i rapporti tra etnia e territorio che il dialogo tra minoranze linguistiche e fattori antropologici ed etnici. Al suo interno non viene trascurato, per, il rapporto tra il valore di etnia e codici di indagine come l'archeologia, l'arte, le tradizioni e la storia. Nello specifico, gli studiosi e i ricercatori, che hanno prestato la loro opera per la realizzazione del volume, hanno effettuato l'analisi di quelle altre culture che hanno un loro patrimonio all'interno dell'Italia e che viene mostrato con degli indirizzi che vanno dalla etno-archeologia agli intrecci con la civilt mediterranea.
Ancora una volta, e anche questa volta, dunque il Mediterraneo la chiave di lettura fondamentale per garantire identit ad un paese come l'Italia, che si sempre aperto ad orizzonti di accoglienza senza mai disperdere quelle matrici che hanno trovato nella cultura greca e in quella romana una simbiosi di fattori che sono, appunto, espressione di un radicamento mediterraneo consistente. Il libro sar presentato in tutte le citt dove vivono le comunit di minoranza etnico-linguistiche. All'inizio di settembre prevista a Roma una conferenza stampa per illustrare i percorsi della ricerca.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news