LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

URBANISTICA E AMBIENTE - Pronto il disegno di legge urbanistica in Sicilia
www.edilportale.it, 20 luglio 2005


Tre livelli di pianificazione, standard ambientali e perequazione

Dopo l’approvazione da parte della giunta, prevista tra qualche giorno, il Ddl andrà in assemblea per il voto definitivo.

Sulla scia del Ddl Lupi, che disciplinerà la materia a livello nazionale, anche la Sicilia sta per dotarsi di una nuova legge che sostituisce la 71/1978 e che introduce importanti novità.

Tra gli obiettivi:
arginare lo spreco di territorio e lo scempio ambientale, favorendo il recupero del patrimonio edilizio esistente;
snellire le procedure di approvazione dei vari strumenti urbanistici; semplificare le normative;
adottare un approccio di tipo strategico al territorio.

La nuova legge introdurrà un sistema di pianificazione a tre livelli: i Piani Territoriali Regionali, Provinciali e Comunali. I Ptr saranno predisposti da un apposito ufficio regionale, poi adottati e approvati dalla giunta; avranno carattere strategico e di indirizzo. Introdotti anche i Piani Territoriali Regionali d’area, specifici per zone particolari, quali zone in cui è forte il fenomeno dell’abusivismo, coste, centri storici e aree protette.

I Piani Territoriali Provinciali, approvati dai consigli provinciali, avranno come obiettivi primari la tutela delle risorse culturali e naturali e la localizzazione di infrastrutture per la mobilità. Saranno di tipo strutturale, con funzioni di coordinamento della pianificazione comunale e definiranno la programmazione di lungo periodo.

I Piani Urbanistici Comunali, predisposti dagli uffici tecnici dei comuni e approvati dai consigli, saranno operativi e stabiliranno le destinazioni d’uso, avranno una validità di dieci anni con revisioni ogni cinque. I piccoli comuni potranno sostituirli con regolamenti edilizi.
Previsti anche i Piani Urbanistici Attuativi, ad iniziativa pubblica o privata, che saranno approvati solo se in possesso di certezza finanziaria.

Il Ddl abolisce i Consigli regionali per l’urbanistica e le commissioni edilizie, le cui funzioni saranno svolte mediante conferenze e accordi di pianificazione e accordi di programma.

Introdotto l’istituto del comparto edificatorio, con conseguente applicazione della perequazione, per non causare disparità di trattamento tra i proprietari rispetto alle destinazioni pubbliche o private dei suoli. Nuova anche la possibilità di utilizzare l’Ici come strumento di applicazione della perequazione.

Accanto agli standard tradizionali per servizi e attrezzature, sono previsti standard di qualità ambientale, al fine di limitare lo spreco di risorse e prevenire gli inquinamenti.





news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news