LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LART BONUS PER IL SISMA
di Antonio Carnevale
14 novembre 2016, PANORAMA



Lemergenza concreta. Come trovare i soldi per la ricostruzione dei beni artistici colpiti dal sisma? Il ministro dei Beni culturali raccoglie linvito di Panorama. Vedremo se, nel corso del lavoro parlamentare, ci saranno margini di miglioramento dellArt bonus anche elevandone la soglia dice Dario Franceschini. Il titolare del Mibact dunque disponibile a fare propria la proposta contenuta nellultimo editoriale di Giorgio Mul. Le esigenze straordinarie legate alla cura del patrimonio artistico e monumentale dopo il terremoto dovrebbero spingere il governo ad alzare la soglia del 65 per cento del bonus anche al 90 per cento e portare dal 15 al 30 per cento il tetto sul reddito imponibile scriveva il direttore di Panorama il 9 novembre. La strutturale carenza di fondi, infatti, rende necessario il coinvolgimento dei privati. LArt bonus la strada giusta, perch consente a cittadini e imprese di contribuire al restauro di opere darte indicate dal ministero, ottenendo in cambio detrazioni fiscali. Il tragico teatro post-sisma, per, richiede uno strumento pi efficace.
Franceschini segnala a Panorama che un passo in avanti, nel frattempo, si fatto. Il decreto legge sul terremoto semplifica il funzionamento dellArt bonus nei Comuni del cratere ed estende questa importante agevolazione fiscale alle donazioni per il restauro degli edifici religiosi. Ma il tema cruciale resta quello dei soldi. Non un caso, allora, se la proposta del nostro settimanale ha registrato un coro di consensi.
Alzare la soglia dellArt bonus certamente una buona idea, e andrebbe fatto non solo sotto la spinta dellemergenza, ma in perpetuo. Senza per che questo sia lalibi perch le istituzioni pubbliche restino con le mani in mano commenta Salvatore Settis, archeologo e storico dellarte. La conclamata mancanza di fondi un illusorio gioco delle tre carte avverte. Se ha ragione la Confcommercio nel segnalare che ogni anno ci sono oltre 150 miliardi di euro di tasse non pagate, basterebbe recuperare un quinto di questa immensa evasione (la terza al mondo dopo Messico e Turchia) per rendere possibili gli auspicati investimenti in cultura, sanit, messa in sicurezza del territorio. Armonia fra investimento pubblico e contributi privati, questa la strada. Non la temuta ritirata dello Stato, che i contributi privati non sarebbero mai in grado di sostituire conclude.
Rilancia Fabrizio Moretti, gallerista con sedi a Firenze, Londra e New York e mecenate delle arti: Bisogna alzare la soglia fino al 120 del credito dimposta, e non solo per gestire questa emergenza. Sgravi allettanti e sistematici a favore di chi investe in cultura, infatti, aiuterebbero la ricostruzione e contrasterebbero lenorme elusione fiscale che piaga il nostro Paese spiega. Investire sulla bellezza diventerebbe pi vantaggioso che fuggire dal fisco.
Sposa lidea di Panorama anche lo storico dellarte Flavio Caroli: Migliorare lArt bonus sarebbe lo strumento pi immediato e utile per la ricostruzione. Polemico invece il direttore dei Musei vaticani, Antonio Paolucci. Pur considerando la proposta di Panorama unidea positiva e da incoraggiare, sposta lattenzione sullelemento umano: Esistono, nelle Soprintendenze dissestate dalla riforma Franceschini, le competenze tecniche, i saperi e i mestieri necessari per guidare correttamente i restauri? si domanda. Ai tempi del terremoto di Marche e Umbria del 97, quando ero commissario straordinario per il restauro del Sacro convento di Assisi, le risorse umane cerano. Adesso, da quanto dato vedere, si ha limpressione che non sia pi cos.
Senza gli uomini giusti, i soldi non bastano. Ma anche vero il contrario. La priorit adesso raccogliere i fondi. E lArt bonus, cos com, non sufficiente a invogliare i cittadini. Dallentrata in vigore della legge (29 luglio 2014) fino a oggi, il Mibact ha incassato 123.899.078 euro di donazioni. Una cifra impietosamente lontana da quella prevista per la ricostruzione. Se presto per fare stime precise, rendono lidea le dichiarazioni rilasciate allAvvenire il 2 novembre scorso dal direttore dellIstituto superiore per la conservazione e il restauro Gisella Capponi: Dopo il 24 agosto, il ministero aveva stimato 600 milioni di euro per il recupero di opere danneggiate. Ora si parla di miliardi.

Lipotesi dellArt bonus, lanciata su Panorama del 9 novembre.



news

23-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 23 giugno 2019

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

Archivio news