LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venaria? Vi stupir
Renato Rizzo
Stampa, Torino, 19/7/2005

Il convegno di quelli planetari. Oltre 200 direttori di musei, curatori di mostre, esperti di comunicazione riuniti a Palazzo Reale per dare forma concreta a quello che sembra un miraggio: trovare la ricetta della mostra ideale capace, cio, di raggiungere l'aureo compromesso tra plausibilit scientifica o artistica e appetibilit da parte del grande pubblico. N gli effetti speciali che stupiscono ma banalizzano, n la Cultura che rinunci alla maiuscola per trasformarsi in una facile Disneyland dove si mescolano Caravaggio ed Henry Potter, Settecento sabaudo ed Elisa di Rivombrosa. Il Piemonte e Torino guardano a questa difficile alchimia con occhio attento, puntando in particolare su un monumento che ha le potenzialit per ritornare luogo di delizie e motore di sviluppo culturale e turistico: la reggia di Venaria Reale.
Gianni Oliva, lei come assessore alla cultura della Regione, ieri mattina al convegno ha citato questo bene quasi come paradigma della confluenza possibile tra la gioia dell'arte da vedere e l'emozione dell'arte da vivere.
Partirei da una considerazione. I musei, le esposizioni, si dividono in due grandi modelli: quelli "di risonanza" e quelli pi specificatamente "di meraviglia". Nei primi l'oggetto esposto parla da solo, trasmette direttamente il suo significato, a volte la sua commozione, al visitatore. Penso alle teche di Auschwitz dove sono raccolte le cose che evocano la vita quotidiana dei deportati, o a luoghi della Storia dove il sedimento culturale mostra di se stesso.
E le esposizioni di meraviglia?
In Piemonte, a Torino, ne abbiamo parecchie. Basti pensare alle suggestioni profonde comunicate dal Museo Egizio o a quelle prepotenti del Museo del Cinema o da un'istituzione poco valorizzata, ma assai importante come il Museo dell'Automobile.
Arriviamo a Venaria.
E' un edificio che, in prospettiva, ha, sia sotto il profilo "di risonanza" sia, specialmente, sotto quello "di meraviglia" potenzialit straordinarie.
Prima di parlare del come sar possibile riutilizzarla, ci dica del quando.
Se tutto procede nel migliore dei modi, all'inizio del 2007. Non un traguardo lontano.
Come sar, allora, nei progetti e nei sogni dell'assessore alla Cultura, la Reggia rinnovata?
Sar un museo fatto per "catturare" il grande pubblico mostrandosi come racconto preciso e attendibile della magnificenza d'una corte nel 6-700. Un allestimento che, oltre ad esporre quadri e oggetti d'epoca, sar arricchito da imponenti effetti speciali, film proiettati su sei pareti, musica, fontane, giochi collegati a quei periodi, come la pallacorda. Addirittura menu che spieghino come e che cosa mangiassero in quei secoli signori e popolo. Senza dimenticare, ovviamente, di rendere fruibile questo monumento sia dagli anziani, sia dalle persone svantaggiate. La cultura non dev'essere punitiva. E, allora, ovviamente anche panchine per riposarsi e percorsi senza barriere architettoniche.
Un'affascinante macchina del tempo che accende flash sul passato. Ma non percepisce il rischio che la tecnologia diventi invasiva e squilibrante?
Certo. Occorreranno sforzi e attenzione per dosare l'intensit nell'utilizzo di questi effetti. Vede, io che sono uno storico potrei passare ore davanti a un'armatura di Amedeo di Savoia esposta nuda e cruda in una vetrina. Mio figlio, invece, non si fermerebbe neppure un minuto. Si tratta di contestualizzare, di stimolare l'interesse della gente, d'invogliarla a nuove visite. Sono tornato, recentemente, al Museo di Scienze Naturali di Londra che avevo visto una quindicina d'anni fa: c' da restare allibiti. L'attendibilit scientifica rimasta altissima, ma la fruibilit decuplicata proprio grazie alle nuove tecnologie. Non si pu pi prescindere dall'uso della "meraviglia".



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news