LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il tesoro nascosto delluomo in fuga dalla lava di Pompei
Giuseppe M. Della Fina
la Repubblica, Roma, 19/7/2005

Pompei sorprende sempre: un ritrovamento di grande interesse recuperato nel complesso archeologico di Moregine, presso la citt campana distrutta dall'eruzione del Vesuvio del 79 d.C, stato presentato ieri a Roma, al Ministero per i Beni e le Attivit Culturali. Si tratta di un servizio completo di argento composto da 20 pezzi, tra cui due kantharoi con decorazione a rilievo e un piatto di notevole fattura.
Ci troviamo di fronte a un vero tesoro che sar in grado, ha osservato Anna Maria Reggiani, Direttore Generale per i Beni Archeologici, di fornire una nuova chiave di lettura nell'interpretazione della civilt pompeiana e della sua documentazione archeologica, in particolare delle argenterie, fondamentali per le informazioni che riescono a fornire sull'arte, sull'economia, sugli scambi, sulla formazione e sull'accumulazione della ricchezza.
Singolari sono anche le caratteristiche del ritrovamento, ricostruito dal soprintendente archeologico di Pompei, Pie-tro Giovanni Guzzo, che restituiscono la drammaticit delle ultime ore di Pompei. Ma procediamo per ordine. Il vasellame d'argento stato trovato all'interno di una gerla nel corso dei lavori per la realizzazione della terza corsia autostradale, nel tratto Napoli-Salerno. La cesta era di vimini ed era nascosta da uno spesso strato di cenere lavica e da un pane di terra. Era un reperto cos difficile da interpretare che si dovuti ricorrere addirittura ad una radiografia. In laboratorio si proceduto quindi a una sorta di microscavo che ha portato alla scoperta degli argenti.
Un uomo (o una donna) di fronte all'avvicinarsi del pericolo aveva raccolto il vasellame e, sistematolo nella gerla, aveva tentato la fuga sperando di riuscire a salvare un bene che giustamente riteneva prezioso e che per lui (o per lei) si caricava di un valore affettivo. Non riusc comunque a portarlo con s, si rese conto che il peso avrebbe ostacolato la sua fuga o gli avrebbe impedito di portare in salvo qualcosa di ancora pi caro.
Sul piano archeologico, il tesoro di Moregine rappresenta una vera rarit. Si deve considerare infatti che, durante l'intera storia degli scavi di Pompei, sono stati trovati finora soltanto altri quattro servizi, l'ultimo dei quali pi di settant' anni fa. Questo ha poi la particolarit di provenire da un "contesto chiuso": abbiamo di fronte a noi un set completo e ci aumenta la sua importanza e il suo interesse. Un altro dato di notevole rilievo che abbiamo un termine certo - il 79 d.C. - per stabilire il momento della sua realizzazione sicuramente precedente a quell'evento.
I due kantharoi sono di fattura pregevole e sar interessante indagare la decorazione a sbalzo che li impreziosisce, ma una notevole finezza contraddistingue tutte le forme. Molta attenzione va prestata anche alla gerla che era - come si detto - realizzata in vimini e presentava un coperchio e una piccola cerniera. I pezzi saranno sottoposti ad ulteriori analisi ed indagini scientifiche - va stabilita, ad esempio, ancora la lega impiegata - e poi saranno presentati al pubblico in occasione di una mostra che verr allestita presso il Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Presentando il materiale rinvenuto, il ministro Rocco Bottiglione ha detto che si sta affermando una maggiore sensibilit verso la tutela del patrimonio artistico e tutti, soggetti pubblici e privati si sentono coinvolti nella ricostruzione della storia della nostra civilt. Vorremmo che davvero fosse cos, stato il commento che si colto fra chi ascoltava.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news