LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

I borghi, meglio belli o antichi? Battaglia su chi salvare per legge. In Aula la normativa sui comuni storici
Alessandra Arachi
Corriere della Sera, 19/7/2005

ROMA Le proposte di legge depositate alla Camera erano tre: una targata Ds, una An, l'altra Margherita. Tutte e tre pensate per sostenere (economicamente) i comuni piccoli, quando per piccoli comuni, per definizione, si intendono i paesi con meno di tremila abitanti. Soltanto che in una si diceva di voler recuperare e valorizzare i centri storici in genere. In un'altra riqualificare quelli dei borghi pi antichi. L'ultima parlava invece dei borghi pi belli. E adesso che nell'aula di Montecitorio arrivato un testo unico gli emendamenti sono gi l pronti ad aggredire il dilemma tra borgo antico o bello, ricco o povero.
Stamattina ci penser il comitato dei nove a limare e definire un testo che in settimana dovrebbe riuscire ad avere la benedizione di Montecitorio. E che prevede finanziamenti di 25 milioni di euro l'anno per tre anni a favore dei piccoli comuni che nel nostro Paese rappresentano il 60% degli oltre ottomila. E' prevista anche l'istituzione di un marchio per i borghi: un marchio doc per quelli antichi, scritto nel testo licenziato dalle commissioni.
I DUE MINISTERI Saranno i due ministri per le Infrastrutture e per i Beni culturali a decidere a quali comuni assegnare il marchio e con quali criteri. O, meglio, dovrebbero essere loro, secondo quanto c' scritto fino ad ora nel testo unico. Ma c' Margherita Coluccini pronta a dar battaglia su questo punto del testo. E lei la deputata diessina che ha presentato una delle tre proposte di legge. E' lei che stamattina proporr a Maurizio Lupi, relatore del provvedimento, i suoi emendamenti per alcune sostanziali modifiche.
Prima fra tutte: modificare la dizione del marchio doc. Non parliamo cio di marchio per i borghi antichi, ma di marchio per i borghi pi belli dice Margherita Coluccini spiegando che in questa maniera si sottintende di voler estendere un maggior coinvolgimento dell'Anci in questo progetto di legge, l'associazione dei comuni italiani che ha gi fatto da tempo una sua classifica per i borghi pi belli d'Italia.
LA CLASSIFICA Per capire: Apricale, in provincia di Imperia, a guidare la classifica dell'Anci degli otto borghi pi belli d'Italia, seguito da Poppi (Arezzo), Paciano (Perugia), Montefiore Conca (Rimini), Sperlonga (Latina), Venosa (Potenza) , Castiglione del Lago (Perugia), Visso (Macerata) . C' anche una classifica che mette in fila i venticinque pi belli d'Italia e allora entrano in lista piccole perle come Scilla che sovrasta lo stretto di Messina (per in provincia di Reggio Calabria), ma anche Arqu Petrarca (Padova), Collalto Sabino (Rieti) o Monzambano (Mantova). Ma non tutto. Un'altra importante questione quella relativa a chi deve decidere non soltanto a chi assegnare il fatidico marchio aggiunge ancora la deputata Coluccini. E spiega: Penso che oltre l'Anci sia importante il coinvolgimento anche delle Regioni. In particolare avevo pensato di mettere in piedi una conferenza Stato-regioni-citt che possa redigere una carta di qualit.
I FINANZIAMENTI Ultima questione aperta, ma non certo per ordine d'importanza, quella della ripartizione dei fondi. Nel testo unico previsto che sia un decreto preparato dal ministre dell'Economia di concerto con i ministri dell'Ambiente e delle Infrastrutture a stabilire come ripartire i fondi (25 milioni di euro per anno a partire dall'anno in corso). Ma anche in questo caso la deputata diessina pronta a chiedere una modifica sostanziale.
Dice infatti Margherita Coluccini: Di certo giusto che uno stanziamento economico cos importante abbia la supervisione del ministero dell'Economia. Per penso che sia altrettanto giusto che vengano coinvolti gli stessi comuni, che siano loro ad autocertificare il perimetro che hanno intenzione di salvaguardare e a spiegare il perch. Vedremo come finir la battaglia. Dopo il visto del comitato dei nove il testo pronto a finire in aula per il dibattito, il calendario vorrebbe l'approvazione entro la fine della settimana.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news