LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Intervista a Buttiglione: Cercheranno di colpire in un luogo darte
Barbara Jerkov
Il Messaggero, 18 luglio 2005

Allarme attentati, intervista al ministro Buttiglione: musei e siti archeologici a rischio per i tanti visitatori e il valore simbolico

ROMA Ho pochi mezzi per difendere il nostro patrimonio, i luoghi darte sono a rischio. Il ministro dei Beni Culturali, Buttiglione, non fa mistero dei pericoli che incombono sui nostri monumenti. Come difendersi? Servono custodi specializzati, piani di evacuazione. Intanto dalle brigate Al Masri, i terroristi che hanno gi rivendicato gli attentati di Londra, arrivano via Internet nuove minacce allItalia. E dallInghilterra giunge la notizia che Benedetta Ciaccia, la ragazza romana che fino allaltro ieri risultava solo scomparsa, stata ufficialmente riconosciuta tra le vittime. In Italia intanto si discute ancora sul pacchetto sicurezza.

Lintervista/ Il ministro dei Beni culturali: i terroristi mirano alleffetto combinato, tanti visitatori e opere di grande valore
Monumenti, pochi soldi per i controlli

Buttiglione: servono custodi specializzati e piani di evacuazione dei luoghi darte

ROMA - Dopo le metropolitane di Londra e Madrid e i grattacieli di New York, adesso a essere in pericolo il patrimonio artistico dellItalia, professor Buttiglione?
Il pericolo reale, risponde il ministro dei Beni culturali. Se pensiamo che circa la met dei beni artistici mondiali si trova nel nostro paese, qualcosa come 4.700.000 oggetti, 600 mila siti, chiaro che la storia ci ha dotato di un grande onore e di un altrettanto grande onere. Che comporta spese, rischi, pericoli appunto.
Cosa sta facendo il governo per fronteggiarlo?
Premesso
che non c solo da preoccuparsi della prevenzione, ma anche di cosa fare in caso di attacco, il governo consapevole della necessit di allargare lattenzione dalla difesa del bene artistico, difesa che naturalmente rimane e si rafforza anzi, alla difesa dei visitatori. Perch, appena il caso di dirlo, i monumenti vanno tutelati, ma nulla vale quanto la vita umana.
E il terrorismo punta alla strage, cos?
Il terrorismo vuole leffetto combinato: uccidere quante pi vite umane danneggiando luoghi-simbolo, in modo da amplificare al massimo leco della strage. E su questi luoghi ad alto rischio che ci stiamo concentrando.
Il suo ministero ha gi una mappa?
Quello di cui gi disponiamo un censimento digitale completo di tutti i siti artistici. Allindomani degli attentati di Londra ho mobilitato i miei uffici perch, insieme a Viminale e servizi segreti, questo censimento venga aggiornato in base ai profili di rischio.
Da cosa dipende il profilo di rischio?
Dalla densit dei visitatori sullarea e dalle opere darte presenti. Un museo di straordinaria importanza ma con pochi visitatori, un museo senza file per intenderci, riteniamo non rappresenti un obiettivo appetibile per i terroristi. Cos come, viceversa, possono esserci luoghi straordinariamente affollati ma con opere poco significative. Il terrorismo, come le dicevo, cerca un effetto moltiplicatore.
Una volta individuati i possibili obiettivi, lidea qual ? Sospendere le visite, blindarli, cosa?
In primo luogo si cerca di prevenire lattentato. Ma diciamolo chiaramente: oggi con i mezzi di cui dispongo, con i custodi che ci possiamo permettere, non sono in grado garantire unadeguata sorveglianza.
Sta dando un allarme fondi, ministro?
C bisogno di mezzi, non solo di buone intenzioni. Spero che quando si discuter della prossima Finanziaria di questo ci si renda conto.
Dunque, punto primo: pi soldi per avere pi sorveglianza. E essenziale. Ma occorre anche una formazione speciale dei custodi, perch oltre a controllare le opere siano in grado di rendersi conto se ci sono movimenti sospetti sui siti.
Intende trasformare i custodi dei musei in poliziotti?
Devono essere in grado di segnalare se qualcosa non va, se, per dire, un terrorista va l a fare un sopralluogo. Al Vittoriano di Roma hanno stipulato una convenzione con gli ex carabinieri a riposo. Ecco, stiamo vedendo anche come estendere queste forme di volontariato specializzato, che stanno dando ottimi frutti.
Oltre a pi custodi e pi specializzati, ministro?
Introdurremo norme pi severe per impedire di portare allinterno dei musei zaini e borse, dotando almeno quelli con una pi alta valutazione di rischio di guardaroba adeguati e metal detector.
Ritiene che fra gli obiettivi a rischio ci siano le chiese e gli altri luoghi darte legati alla cristianit?
Difficile dirlo. E evidente che il terrorismo islamico violentemente anticristiano, ma il Papa, sia Giovanni Paolo II sia Benedetto XVI, gode di uno straordinario prestigio morale nel mondo musulmano. Un attentato che colpisse i luoghi della cristianit verrebbe sicuramente condannato dalla comunit musulmana e potrebbe perfino spezzare quella rete che oggi protegge i terroristi. Diceva prima, non solo prevenzione. Che significa?
Se a Londra il costo di vite umane stato tutto sommato contenuto, lo si deve allottima macchina dei soccorsi. Dobbiamo essere in grado di fare altrettanto. Predisporremo piani per levacuazione dei luoghi darte e per il coordinamento degli ospedali per accogliere i feriti. Queste misure rientrano nel pacchetto-sicurezza del ministro Pisanu?
Per molti di questi provvedimenti non servono nuove leggi, bastano interventi amministrativi. Per il resto interverremo integrando la prossima Finanziaria. Nulla vale, lo ripeto, quanto la vita umana.





news

11-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news