LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

NAPOLI - "La Regione non d i fondi" ferma la riqualificazione del lungomare liberato
ANTONIO DI COSTANZO
11 ottobre 2016 LA REPUBBLICA





IL 5 settembre del 2015, oltre un anno fa, in una affollata conferenza stampa organizzata a Palazzo San Giacomo il sindaco Luigi de Magistris e l'assessore all'Urbanistica Carmine Piscopo presentarono i progetti del nuovo lungomare liberato. I lavori di riqualificazione, almeno di via Partenope, sarebbero dovuti partire nella primavera di quest'anno e poi il Comune li spost a fine estate. Siamo in ottobre inoltrato, ma il piano fermo. Colpa, dicono a Palazzo San Giacomo della Regione che, nonostante un impegno preciso, non ha ancora liberato i fondi necessari. Si parla di circa 30 milioni che serviranno per la trasformazione di 4 chilometri di costa. Due i lotti: il primo riguarda via Partenope (1,3 chilometri) per il quale c' gi l'ok della soprintendenza. Il secondo via Caracciolo, da piazza Vittoria a largo Sermoneta, per il quale Il Comune vuole lanciare un concorso internazionale di idee.

Ammette i ritardi l'assessore all'Urbanistica Piscopo che, per, dosa bene le parole per quanta riguarda la Regione. Il motivo semplice: questa o la prossima settimana si sigler con il governo il "patto per Napoli". L'intesa liberer circa 300 milioni che, per, per arrivare in citt dovranno necessariamente passare dalla Regione. Ma, al di l della diplomazia, dettata dal momento particolare, chiaro che il sindaco non ha gradito i ritardi dell'avvio di un progetto sul quale ha messo la faccia e che ha avuto un ruolo importante nelle sue vittorie elettorali.

Per quanto riguarda via Partenope spiega Piscopo - abbiamo il progetto definitivo approvato dalla soprintendenza dopo un lungo iter. Per via Caracciolo, invece, la nostra intenzione procedere con un concorso internazionale. Per via Partenope siamo pronti e c' un impegno preciso da parte della Regione e personalmente del presidente De Luca con de Magistris. Insomma, parole, annunci, strette di mano ma il progetto presentato oltre un anno fa dal Comune fermo. Stiamo aspettando la Regione - conclude Piscopo - cos come per l'impegno di spesa dei fondi Unesco. Il progetto approvato nel 2015 stato elaborato da un gruppo di lavoro tecnico formato dai rappresentanti del Comune e della Soprintendenza, cos come era stato deciso dal protocollo d'intesa del 19 marzo 2014. Per via Partenope previsto un vero e proprio intervento di recupero storico dell'antica immagine con il ritorno alla pavimentazione in pietra lavica, al posto di quella in asfalto voluta dal regime fascista nel 1938 in occasione della visita di Hitler. Di pi sono previsti l'ampliamento del marciapiede per aumentare lo spazio pubblico per la sosta dei pedoni, regolamentando quello destinato alle occupazioni da parte di bar e ristoranti; la realizzazione di due corsie veicolari, per garantire il transito dei mezzi di soccorso e di quelli autorizzati; la realizzazione di uno spazio da destinare all'uso ciclabile, aree pubbliche di sosta per i pedoni e aree da destinare all'occupazione da parte di bar, ristoranti e alberghi. Nel progetto si parla anche di un nuovo sistema fognario e di nuova illuminazione. Il valore complessivo dell'intervento in via Partenope di circa 12 milioni. Il comunicato diramato lo scorso anno dal Comune si concludeva cos: I lavori prenderanno il via per l'inizio della primavera del 2016 e si concluderanno in sei mesi. Siamo ad ottobre e ancora nulla.



news

18-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news