LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

UNESCO. Tutto inizi dal crollo di Noto
Graziella Ambrogio
Sicilia, ed. Siracusa, 17 luglio 2005

Intervista al soprintendente Mariella Muti. E non dimentichiamo i meriti di Giuseppe Voza

Abbiamo raggiunto un grande traguardo che appartiene a tutti i siracusani. Adesso l'impegno per la tutela e la valorizzazione di questa eccezionale patrimonio, consegnatoci dai nostri antenati e consacrato dal riconoscimento dell'Unesco, deve essere corale. Sono certa, ora piu che mai, che il "brand" Siracusa potra diventare una imperdibile occasione di sviluppo del turismo culturale.
La soprintendente Mariella Muti ha coordinato il complesso iter che ha condotto il capoluogo aretuseo, e Ie necropoli rupestri di Pantalica, fino all'inserimento nella prestigiosa World Heritage List.
E' lei che ha preparato l'istruttoria, ha redatto il dossier da inviare all'lcomos, che ha elaborato il piano di gestione per il raggiungimento di un obiettivo, precisa, fortemente voluto a livello politico ed istituzionale.
Ed a lei chiediamo di svelare i palticolari delle visite dei commissari Unesco nella terra dei figli di Archimede divenuta patrimonio dell'umanit e i retroscena dell'ambita iscrizione nella Lista.
Voglio ringraziare - puntualizza subito - il soprintendente emerito Giuseppe Voza per l'importante attivita di ricerca e tutela svolta che ci ha permesso di avere tutte le carte in regola per la candidatura.
-Un successo annunciato.
Ci siamo mossi in assoluta sintonia con la Regione, con l'assessore Granata prima e con Pagano poi, nel ruolo di assessori ai beni culturali. Eguale armonia di intenti abbiamo avuto anche con le amministrazioni comunali, e, naturalmente, con il Ministero ai beni culturali dove al sottosegretario Bono e stata affidata la delega Unesco, e abbiamo sviluppato un proficuo rapporto di collaborazione con l'ufficio preposto e i colleghi Guido e Ferrone, senza contare anche l'appoggio della Erg Petroli che ha finanziato il piano di gestione cos come a suo tempo, Assindustria finanzi quello dei comuni del Val di Noto.
- Come nasce la candidatura di Siracusa all'Unesco?
In realt, Siracusa era gi nella folta lista di siti, che hanno avanzato questa richiesta al Ministero, gi almeno una decina di anni mentre era solo nel 1996 la candidatura dei comuni del Val di Noto, diventati, come si sa, patrimonio dell'umanita gia nel giugno 2001 .
-Cosa ha segnato la svolta?
Senz'altro il clamore del crollo della cupola della cattedrale di Noto ha accelerato l'iter per il prestigioso riconoscimento degli otto comuni siciliani, che ho seguito personalmente e fu pi travagliato di quello per Siracusa e Pantalica, pi agevole (l'lcomos ha riconosciuto un criterio in piu di quelli richiesti per il molo svolto da Siracusa nella storia e per la presenza di personaggi illustri come Archimede ndr). Fu, comunque, in quell'occasione che il commissario Unesco Ray Bondin, in visita, si innamor di Siracusa.
- Che cosa lo impressiono favorevolmente?
Tutto l'ambiente urbano di Piazza Duomo la cui immagine complessiva e prevalentemente barocca. Quando vide la cattedrale disse che si trattava di un monumento unico al mondo e che, da solo, avrebbe meritato il riconoscimento Unesco. D'altro canto, si tratta dell'unico tempio dorico del 480 a.c. che ancora oggi e un luogo di culto.
-Nel settembre dello scorso anno la visita del commissario Unesco Lilius, questa volta per Siracusa e Pantalica.
Rimase entusiasta, completamente affascinato dai luoghi ma anche dalle delizie offertegli, primi tra tutti i pomodorini di Pachino sott'olio. Esclam "Ia storia e la gastronomia sono Ie vostre carte vincenti per sfondare nel mercato mondiale del turismo culturale". E ha ragione.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news