LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

NAPOLI - Girolamini, i pm "Processate Dell'Utri per peculato"
DARIO DEL PORTO
27 settembre 2016 la Repubblica

MASSIMO, fai il prezzo, diceva Marcello Dell'Utri in una telefonata di quattro anni fa. Dall'altra parte dell'apparecchio, il suo amico Massimo Marino De Caro, all'epoca direttore della Biblioteca dei Girolamini, lo blandiva: La prossima settimana sono solo nel convento, tutto il convento per me. Questa e altre conversazioni sono ora agli atti dell'inchiesta che trascina l'ex potentissimo senatore di Forza Italia sul banco degli imputati per lo scandalo dei libri trafugati dalla collezione custodita nel monumento napoletano.

Nei confronti di Dell'Utri, i pm Michele Fini, Antonella Serio e Ilaria Sasso del Verme, coordinati dal procuratore aggiunto Vincenzo Piscitelli, chiedono il rinvio a giudizio con l'ipotesi di peculato. Si chiude dunque un altro capitolo dell'inchiesta. Altri filoni per restano aperti: prosegue la caccia ad altri testi portati via dagli scaffali dei Girolamini e mai ritrovati.

Nei prossimi giorni, intanto, il giudice dovr fissare la data d'inizio dell'udienza prelimininare per Dell'Utri. Secondo la Procura, esisteva un accordo affinch De Caro, gi condannato con sentenza definitiva a sette anni di reclusione nel primo processo sul saccheggio dei Girolamini, portasse via volumi antichi dalla biblioteca per consegnarli a Dell'Utri, appassionato bibliofilo che oggi sta scontando la condanna per concorso esterno in associazione mafiosa. Lo stretto rapporto fra i due documentato dalle intercettazioni e confermato dal fatto che, rileva la Procura, fu proprio l'allora influente esponente di Forza Italia a segnalare De Caro come consulente di Giancarlo Galan, ministro per i Beni Culturali nel quarto governo presieduto da Silvio Berlusconi.

Nel corso degli anni, sono finiti nella disponibilit dell'ex parlamentare 14 libri provenienti dai Girolamini. Tutti sono stati recuperati e restituiti da Dell'Utri, ad eccezione di una preziosa edizione della "Utopia" di Tommaso Moro del 1518, mai pi rinvenuta. Di uno scambio di libri, anzi di un baratto ricatto, come lo definisce scherzosamente De Caro, si parla anche in un'altra telefonata, quella del 22 febbraio 2012, in cui l'ex direttore della Biblioteca dice: Barattavo due prime edizioni di Vico se le mancano per due inviti a pranzo . E aggiunge: Le ho trovato, dottore, il "De rebus gesti" di Antonio Carafa che uno dei pi rari. In primavera, il Parlamento ha autorizzato l'uso delle intercettazioni accogliendo la richiesta dei pm napoletani. Assistito dall'avvocato Claudio Botti, Dell'Utri ha sempre escluso di essere a conoscenza della provenienza illecita dei testi. Il confronto fra accusa e difesa si sposta ora davanti al giudice. E lo scandalo dei Girolamini sembra non finire mai.



news

18-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news