LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SARDEGNA - Tavolara superstar gi nellet del rame
di Dario Budroni
19 settembre 2016 la nuova Sardegna


OLBIA I turisti passeggiano in costume e infradito, tappezzano la spiaggia di ombrelloni e asciugamani, nuotano beati dove il colore del mare offre scenari da cartolina. Lo Spalmatore di terra, cio quella striscia di rocce e sabbia che si estende per centinaia di metri, praticamente l'unica zona di Tavolara accessibile al grande pubblico. Ma c' qualcuno che questo angolo di paradiso lo aveva scoperto molto prima, gi nell'et del rame. Precisamente cinquemila anni fa, tremila anni prima di Cristo, mille anni prima che i nuraghi comparissero su pianure e colline della Sardegna. La scoperta stata messa a segno con due campagne di scavo, tra il 2011 e il 2013, che avevano portato alla luce i resti di un insediamento e frammenti di ceramica. Ma adesso, dopo complesse e ulteriori ricerche, arriva un'ultima rivelazione che apre nuovi e importanti scenari. Gli indizi raccolti dagli archeologi svelano che gli antichi abitanti di Tavolara erano in contatto con altre popolazioni dell'Italia peninsulare. E precisamente con quelle della Toscana. Prima dello scavo. Gli archeologi avevano pi di un indizio da cui partire. Nella striscia di Spalmatore, in superficie, erano stai infatti rinvenuti frammenti ceramici dell'et del rame, cio tra il 2800 e il 1900 avanti Cristo, un periodo storico quasi sconosciuto in Gallura. Poi sempre a Tavolara, sulle pareti della Grotta del Papa, si trovano dipinte delle figure umane stilizzate, anche queste riconducibili all'et del rame. Quindi nel 2011 partito lo scavo, grazie a una collaborazione stretta tra Area marina protetta, diretta da Augusto Navone, Rubens D'Oriano per la soprintendenza e l'archeologa Paola Mancini, che ha diretto gli scavi. L'insediamento. Gli scavi, compiuti tra le dune di Spalmatore, hanno dato grosse soddisfazioni. I dati emersi hanno superato le aspettative spiega l'archeologa Paola Mancini . Abbiamo ritrovato le tracce di alcune delle capanne dislocate nella penisoletta che custodivano ancora i resti dell'ultimo momento di vita in questo luogo. Siamo nell'et del rame, precisamente nella fase finale detta di Monte Claro, dal parco omonimo di Cagliari in cui sono stati ritrovati per la prima volta i manufatti di questa cultura. Paola Mancini quasi non ha creduto ai suoi occhi. L'insediamento di Tavolara eccezionale perch si tratta del primo in questa fase della preistoria finora noto nella Sardegna nordorientale e il primo in assoluto su un'isola - spiega -. L'estensione, almeno 100 metri lineari, e i materiali rinvenuti, prevalentemente decorati, consentono di proporne un carattere stabile e non di un semplice scalo temporaneo o luogo di sosta. Con tutta probabilit gli antichi tavolaresi sfruttavano le risorse che avevano a disposizione: pesce, conchiglie, sale. Quindi si tratterebbe del primo abitato dell'et del rame in Sardegna a prevalente vocazione marina aggiunge Paola Mancini. Contatti con la Toscana. L'ultima novit emerge ora, cinque anni dopo il via agli scavi. Con Paola Mancini sta collaborando un'equipe internazionale di studiosi, tra cui Paolo Orr, Kyle Freud e Silvia Amicone. Gli archeologi hanno raccolto ulteriori indizi che aprono nuovi scenari sullo studio del popolamento della Sardegna nella preistoria. indubbio che la presenza di un abitato dell'eneolitico a Tavolara sia da mettere in relazione con le rotte transmarine che fin dal neolitico mettevano in comunicazione la Sardegna con la penisola, la Corsica e la Francia - spiega Paola Mancini -. A questo proposito, gli studi ci dicono che i materiali ritrovati a Spalmatore trovano confronti sia in ambito sardo che extrainsulare. In particolare lo studio delle ceramiche ha rivelato una forte similitudine con quelle ritrovate in diversi siti archeologici della Toscana. Ci conferma il protrarsi degli scambi culturali tra le due regioni. E tutto questo cinquemila anni fa.




news

21-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 21 agosto 2019

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

Archivio news