LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Siena, scandalo immobiliare: svendute le case dellInps
di AugustoMattioli
L'Unit 15.07.2005


La sede, in pieno centro, stata ceduta a soli 1.286 euro al metro quadro
La denuncia dei sindacati: un esproprio coatto, tutta colpa del governo

Claudio Lenzi
UN AFFARONE Ma soltanto per il Fondo immobili pubblici che l'ha acquistata. La sede dell'Inps di Siena, inserita dal Ministero delleconomia e delle finanze nell'elenco degli edifici da cedere, nei quali si sono svolte fino ad oggi attivit istituzionali degli enti previdenziali (Inps, Inal, Inpdap), stata venduta per una cifra che ha davvero dell'incredibile tanto bassa. Soprattutto se si tengono presenti i prezzi del mercato immobiliare praticati a Siena. C' stata una vera e propria svendita. Un esempio di finanza distruttiva dice senza mezzi termini Carla Fiochi, della segreteria della Cgil di Siena che si occupata di questa storia assieme a Cisl e Uil. La sede senese, in totale 9.237 metri quadrati, stata venduta al Fondo Immobili pubblici per 11 milioni 880 mila euro.Aprima vista una bella cifra. Ma basta un semplice conto per verificare che per ogni metro quadrato sono stati sborsati 1.286 euro.Una sommamolto,ma molto al di sotto dei prezzi delmercato locale delle abitazioni in vendita. Prezzi che per molti senesi sono del tutto irraggiungibili. Soprattutto per quelle coppie giovani che vogliono crearsi una famiglia ma non ce la fanno, neanche con le cooperative, a comprare una casa propria. L'Inps dunque ha incassato una somma pi bassa di quella che il mercato avrebbe consentito (e in sostanza si impoverito), tenendo conto anche della zona dove si trova la sede, via Lippo Memmi a ridosso immediato dal centro storico, a poco pi di dieci minuti da piazza del Campo. Come noto l'operazione ha previsto che le sedi saranno affittate ancora agli enti previdenziali. Per questo Siena dovr pagare un affitto di un milione e 16mila euro all'anno. Pari, secondo i calcoli, a 109,99 euro al metro quadrato e all'8,55% del valore degli immobili puntualizza Piochi parlando degli effetti di una operazione che, in Toscana, ha interessato oltre alla sede dell'Inps di Siena, anche quella di viale Belfiore a Firenze( ceduta a 2049 a metro quadrato) e quella di viale Adua a Pistoia (967 euro a metro quadrato) e, in tutto il paese, 43 edifici. evidente che l'affitto della sede di Siena di gran lunga pi elevato rispetto alla redditivit degli immobili presenti sulmercato mentre il prezzo di vendita invece tra i pi bassi. L'effetto economico della vendita sar quindi disastroso, perch i costi di gestione degli affitti saranno molto onerosi e carico dell'intera collettivit presente e futura. Una decisione che vorrei definire un esproprio coatto. Fatti i conti in dieci anni, prevede Massimo Umiliati, segretario provinciale della Cisl l'Inps si trover ripulito delle sue sedi e delle casse per il valore corrispondente degli affitti che ha pagato, senza avere alcun beneficio dalla svendita degli stessi immobili decisa dal governo.A nulla valso un ricorso al Tar dei consigli di indirizzo e di vigilanza dell'Inps, dell'Inail e dell'Indpdap per bloccare loperazione di finanza tremontiana. Una sentenza di qualche giorno fa lo ha respinto. una sentenza che rappresenta - rileva Letizia Pacenti, segretaria provinciale della Uil - l'ultima mossa sullo scacchiere del sistema sociale che vede avanzare una partita di cassa dove i patrimoni degli enti sono ormai soggetto di scacco .



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news