LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La Regione: Lo ripuliremo
Tina Leali Rizzi
IL SECOLO XIX 15-LUG-2005

Cristo degli Abissi restauro frettoloso tutto da rifare
CamoglL Dopo le denunce, le polemiche. Il Cristo degli Abissi, davanti a San Fruttuoso, un anno dopo il restauro ha bisogno di nuove cure. Alghe e microrganismi l'hanno preso d'assalto. Presto la Soprintendenza, con il centro subacqueo "Duilio Marcante", ripulir la statua, rassicura l'assessore regionale Fabio Morchie. Ma com' possibile che sul bronzo si sia accumulata un'innumerevole quantit di microrganismi in tempi cos brevi? Lo spiegano esperti dell'Ismar. Sul Cristo stato distribuito un impregnante contro la corrosione del metallo. Si intervenuti dal punto di vista chimico fisico, non biologico. Puntualizza il responsabile del gruppo biofouling dell'Istituto di scienze marine Marco Faimali: Avevamo proposto di individuare le possibili tecniche di protezione mediante l'applicazione d materiali protettivi specifici, ma i tempi erano stretti, il Cristo degli Abissi doveva ritornare in mare e mancavano i fondi.



Cristo degli Abissi per il Cnr il restauro stato parziale
Camogli. Si sono sbloccati gli intoppi burocratici a causa dei quali finora non si era potuto procedere alla pulitura della statua del Cristo degli Abissi, in mare da meno di un anno e ridotta peggio di quando era stata riportata in superficie per il restauro. Alghe e microrganismi l'hanno presa d'assalto in maniera massiccia. Presto si avvier la ripulitura della statua ha comunicato ieri l'assessore regionale alla Cultura Fabio Morchio Saranno la Soprintendenza al patrimonio storico, artistico e demoantropologico della Liguria e il centro subacqueo "Duilio Marcante" a intervenire, con il sostegno e la copertura economica della Regione Liguria. La Regione e i miei uffici ha puntualizzato Morchio erano a conoscenza del fenomeno e molto presto, compiute tutte le procedure necessarie, i lavori avranno inizio.
Solo due settimane d tempo separano dalla suggestiva cerimonia notturna nel corso della quale ogni anno decine e decine di subacquei, che arrivano da tutto il mondo, rendono omaggio al Cristo sommerso. E non detto che il mare resti sempre nelle condizioni migliori per l'intervento, perci ogni giorno pu essere prezioso.
Ci che pi preoccupa, per, il fenomeno che ha visto accumularsi sul bronzo del Cristo un'innumerevole quantit di microrganismi. Si cerca di comprendere come ci sia potuto accadere. Qualche indicazione senza vena polemica, in maniera propositiva viene dagli esperti dell'Ismar, l'istituto del Cnr che si occupa di ricerche marine. A Genova spiega un ricercatore abbiamo un'esperienza decennale in fatto di tecnologie antivegetative. Non stato un intervento di questo tipo a non funzionare. Sulla statua del Cristo degli Abissi stato distribuito un impregnante che serve ad evitare la corrosione ed il degrado del metallo. Si intervenuti dal punto di vista chimico fisico, non biologico. In effetti, durante la permanenza per oltre un anno a terra, a Genova, l'Ismar stato coinvolto soltanto in un lavoro di valutazione della superficie prima e dopo la pulitura e di riconoscimento degli organismi presenti sul Cristo. Per quanto riguarda il sistema di protezione - puntualizza il responsabile del gruppo biofouling dell'Istituto di scienze marine Marco Faimali non si fatto nulla. Avevamo avanzato una proposta che prevedeva di individuare la corretta gestione delle operazioni di pulizia da biofouling e lo studio approfondito sulle possibili tecniche di protezione mediante l'applicazione di materiali protettivi specifici, ma i tempi erano stretti, il Cristo degli Abissi doveva ritornare in mare e mancavano i fondi.
Ieri stato presentato il programma di interventi per luglio e per i mesi successivi, fino al giugno del 2006. Per questo mese sono previste un paio di immersioni effettuate da un restauratore con l'assistenza di un ' sommozzatore per testare la durezza delle concrezioni e la loro resistenza di distacco e l'esecuzione di alcuni tasselli di pulitura meccanica. Seguir una pulitura generale con l'utilizzo di una idropulitrice subacquea.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news