LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Rogo del Petruzzelli, Pinto assolto dopo 14 anni
Giovanna Bruno
CORRIERE DELLA SERA 15-07-2005

Appello bis sulle fiamme al teatro di Bari. L'unico condannato l'autore materiale dell'incendio

BARI Innocente l'ex gestore del teatro, Ferdinando Pinto, innocenti il boss e l'usuraio che avrebbero concordato con lui l'incendio, innocente il custode che in una notte tra sabato e domenica avrebbe dovuto far da basista. Quattordici anni dopo il rogo del teatro Petruzzelli ci sono quattro persone assolte dall'accusa di essere mandanti e un pregiudicato condannato come esecutore materiale.
La sentenza del processo d'appello bis riempie una paginetta. Il presidente della prima sezione di Corte d'Appello, Salvatore Paracampo, la legge nella stessa aula in cui il 12 febbraio del 1996 cominci il primo processo contro Ferdinando Pinto, l'ex gestore arrestato nel '93 con l'accusa di aver progettato il rogo assieme al boss di Bari vecchia, Antonio Capriati, e al presunto usuraio del clan, Vito Martiradonna. Tutti assolti con il custode, Giuseppe Tisci, dalle accuse di incendio doloso e associazione mafiosa per non aver commesso il fatto; dall'incendio colposo perch il fatto non sussiste e, nel caso di Pinto, dal falso in bilancio perch non pi previsto reato.
Dopo anni di udienze, due verdetti di colpevolezza nei confronti di Pinto e una pronuncia della Cassazione che ha annullato la prima sentenza d'appello e chiesto a nuovi giudici di provare il movente e l'attendibilit dei pentiti, crolla l'impostazione dell'accusa, secondo cui Pinto avrebbe stretto con i malavitosi un patto scellerato per distruggere solo in parte il teatro e lucrare dalla ricostruzione. Mancano le prove delle difficolt finanziarie di Pinto, decretano ora i giudici, non c' riscontro alle frequentazioni che avrebbe avuto con i malavitosi. Non attestata l'attendibilit dei pentiti. L'unico condannato (a quattro anni e due mesi) Giuseppe Mesto, l'esecutore materiale, incastrato da un'intercettazione ambientale come l'altro presunto incendiario, Francesco Lepore, condannato in un processo stralcio. Due esecutori materiali per un rogo senza mandanti e senza movente. La procura generale non ha ancora stabilito se presentare ricorso in Cassazione, forse lo far il difensore dell'unico imputato condannato.



La vicenda
IL ROGO
II 27 ottobre 1991 un incendio distrugge il teatro Petruzzelli di Bari
L'ARRESTO
Nel 1993
Ferdinando Pinto, gestore del teatro, viene arrestato con l'accusa di essere il mandante dell'incendio per intascare il premio assicurativo per coprire un debito di usura
IL PROCESSO
La sentenza di primo grado, P8 aprile 1998, condanna 5 persone. Ferdinando Pinto deve scontare 7 anni e 8 mesi
L'APPELLO
In secondo grado, il 6 aprile 2001, le 5 condanne vengono mitigate. Pinto condannato a 5 anni e 8 mesi
LA CASSAZIONE
II 28 maggio 2002 la Cassazione annulla la sentenza di secondo grado con rinvio



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news