LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

L'Italia s' desta nel "museo diffuso"
Antonio Paolucci, Soprintendente per il Polo Museale fiorentino
Avvenire, 1 APR 2003




Un luogo comune duro a morire perch molto
amato da politici, assessori e giornalisti
attribuisce all'Italia la percentuale
quantitativamente pi cospicua del patrimonio
culturale del mondo. Chi dice il cinquanta,
chi il sessanta per cento. Non vero.
una sciocchezza Dimostrata e indimostrabile.
Perch tale affermazione fosse vera bisognerebbe
conoscere la consistenza numerica
dei nostri beni e siamo ben lontani
dal conoscerla (la catalogazione di Stata
ha coperto forse il trenta per cento
del patrimonio) per metterla poi a confronto
con le risultanze del censimento universale.

Ma chi lo sa quanti sono i beni
culturali dell'Algeria o del Cile, della Russia
o dell'India, il confronto statstico fra quantit
incognite quindi ad evidenza improponibile.

Anche il presunto primato del nostro
Paese in termine di eccellenza
qualitativa improponibile perch
legittimamente opinabile. Io posso
affermare che il pi grande pittore
del passato millennio Raffaelh
Sanzio. Un mio collega tedesco dir
che tale, riconoscimento spetta
ad Albrecht Duerer.
Le basiliche
di Roma sono le pi affascinanti
del mondo? Per me s, ma per altri
niente paragonabile alle cattedrali
gotiche d Francia.

II vero primato del nostro Paese
un altro, questo per scientificamente
dimostrato e dimostrabile. Potremmo definirlo
con l'immagine del "museo diffuso"; il museo
che esce dai suoi confini, che occupa k piazze
e le strade, che moltiplica se stesso in ogni
angolo, anche il pi remota del territorio. Per cui
il Pontormo pi bello del mondo non sta agli
Uffizi dove uno si aspetterebbe di incontrarlo ma nella chiesa di Santa Felicita a trecento metri dagli Uffizi. Masaccio lo incontriamo negli Uffizi ma soprattutto al Carmine di Firenze e nella Pieve di San Pietro a Cascia nelle campagne di Reggello. Mentre per capire davvero Carlo Crivelli e Lorenzo Lotto bisogna girare per le antiche parrocchie rurali delle Marche e Tziano sta nella veneziana Gallera dell'Accademia ma anche (e soprattutto) in Santa Maria Gloriosa dei Freni e in San Francesco della Vigna. Gli esempi potrebbero moltiplicarsi all'infinito. Ci che occorre tenere ben presente questo: il vero carattere distintivo dell'Italia, quello che ci fa davvero unici ed invidiati nel mondo il museo diffuso, risultato di una vicenda storica e culturale lunga tremila anni e assolutamente anomala anche quando la mettiamo a confronto con i Paesi a noi pi vicini della vecchia Europa.
In Italia le grandi devastazioni iconoclaste (la Riforma luterana, la Rivoluzione francese) non ci sono state, la Modernit arrivata relativamente tardi, assetti sociali e culturali conservativi si sono mantenuti fino alla vigilia dei nostri giorni, la Chiesa ha svolto un ruolo fondamentale di protezione e arricchimento del patrimonio. Insomma, per tutte queste ragioni e per molte altre, l'Italia oggettivamente speciale. Altrove nel mondo ci sono musei penino pi belli e pi importanti dei nostri. In nessuna parte del mondo per il museo come da noi realt quotidiana e fraterna, scenario urbano, incontro casuale e abituale, parte pi o meno inconsapevole della nostra vita. Il vecchio Bernard Berenson diceva che solo qui ti a noi possibile incontrare Donatello e Giambologna andando al ristorante o dal parrucchiere. Questa il nostro privilegio ma un privilegio di cui solo adesso incominciamo ad avere consapevolezza.
Da qualche tempo le cose stanno cambiando, lItalia dei piccoli musei d'arie sacra che si moltiplicano all'ombra degli antichi campanili, l'Italia dei sindaci e degli assessori che si battono per il restauro d'un monumento dimenticato o per la valorizzazione di un'area archeologica, l'Italia degli agriturismi e dei percorsi culturali alternativi, gi una risposta, il mio augurio che le nuove generazioni siano pi consapevoli, colte e determinate di quelle che le hanno precedute.



news

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

16-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 16 agosto 2019

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news