LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Boboli, la devastazione. Troppe manifestazioni e poca attenzione hanno provocato gravi danni. Cancelli divelti, siepi lesionate, lampioni abbattuti: colpa dei tir
Letizia Cini
LA NAZIONE - cronaca Firenze, 13 luglio 2005



I1 giardino di Boboli? E' diventato come una prostituta: basta pagare per averlo. Sono inveleniti negli uffici di Palazzo Pitti; dopo le feste, le cene e le premiazioni, dopo le opere e le manifestazioni equestri, si contano i danni. E sono tanti, riprende l'attendibile interlocutore che manteniamo anonimo nel tentativo di salvaguardare i compromessi rapporti fra le soprintendenze. Gi, perch noi ci occupiamo della tutela e della manutenzione di questo museo a cielo aperto, mentre la soprintendenza al Polo museale quella che, insieme alla direzione, concede l'ok per le varie manifestazioni: e quest'anno sono state veramente tante. Troppe!. Come quella in programma stasera, nel cortile dell'Ammannati, squisitamente 'privata' (si parla di una delegazione israeliana), che porter nelle casse della soprintendenza 10mila euro solo per la concessione della prestigiosa location. Il problema non sono tanto le persone, quanto i grossi mezzi indispensabili per gli allestimenti, veri e propri autotreni di 20, perfino 30 metri che hanno attraversato (e continuano ad attraversare) il Giardino di Boboli in lungo e in largo, abbattendo due lampioni, la cancellata 'detta' del Calastrini, lesionando siepi, deteriorando tubazioni e compromettendo ulteriormente la salute dei platani a causa del costipamento del terreno (fenomeno che provoca lo schiacciamento delle radici), riprende il funzionario, segnalando un'ulteriore offesa al luogo voluto dai Medici che chiamarono a progettarlo Niccolo Pericoli, detto il Tribolo. Un esempio per tutti: il Prato delle Colonne, letteralmente devastato denuncia il responsabile . Oggi il luogo coperto di chiodi e pezzi di plastica, in quanto stato utilizzato per le manifestazioni equestri della scuola francese di Cadre noir du Saumur. Uno spettacolo di alto livello estetico che ha riscosso l'apprezzamento del pubblico. Ma la corrispondenza in corso in questi giorni fra la soprintendenza al Polo museale fiorentina e quella ai Beni architettonici mette in luce i nei: ovvero le conseguenze provocate dagli aspetti logistico-organizzativi della manifestazione, come un cancello storico divelto da un Tir, siepi abbattute, lampioni distrutti. Solo alcuni dei danni subiti dal Giardino monumentale di Boboli dopo le manifestazioni di Cadre Noir, quelle legate a Pitti, al Premio Galileo e le altre. I contenuti della missiva, indirizzata alla soprintendenza al Polo museale fiorentino retta dal professor Antonio Paolucci, sono stati confermati proprio dall'architetto Paola Grifoni, che ha preso il posto di Antonio Domenico Valentino ai Beni architettonici. Facendo un bilancio di quanto accaduto a Boboli dopo gli spettacoli equestri, viene lamentato l'abbattimento, da parte dei camion, di un pilastro in pietra e del cancello 'detto' del Canestrini (dal nome di un vecchio custode), situato sul lato delle scuderia di Porta Romana, nonch la distruzione di alcune siepi a causa delle manovre dei camion a marcia indietro nei vialetti del parco monumentale. Ma i danni maggiori si registrano ai danni del Prato delle Colonne dove la soprintendenza ha richiesto, per precauzione, di tenere separato il letame dei cavalli dal resto dei rifiuti: cautela rispettata solo in parte, in quanto 'resti equini' fanno ancora bella mostra di s mescolati a bottiglie di birra, cartacce ed altra immondizia. I danni erano coperti da una cauzione da 30.000 euro: E con quella cifra verr rifatto il prato e coperte le buche provocate dal passaggio dei Tir, assicurano dalla Banca CR Firenze, sponsor e 'madrina' dell'evento.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news