LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il reato ambientale muove i primi passi
13-07-2005, Finanza e Mercati



Presentato un disegno di legge trasversale che rafforza le sanzioni contro le ecomafie

ROMA ■ Primi passi per inserire nel codice penale il reato ambientale. Con un'azione condivisa da 160 parlamentari della maggioranza e dell'opposizione si stringono i tempi per il varo di un disegno di legge (atto Camera 5783) presentato ad aprile da Paolo Russo (Fi), presidente della commissione parlamentare d'inchiesta sul ciclo dei rifiuti e sulle attivit illecite.
Un provvedimento ha spiegato Russo che si propone di dare attuazione alle decisioni U in materia di tutela penale dell'ambiente e di trasformare in norme i suggerimenti forniti in Commissione da tanti soggetti competenti in materia (magistrati, procure, scienziati, imprenditori, forze dell'ordine e sindacati).
I cinque articoli del disegno di legge prevedono pene severe (carcere, confisca dei beni, interdizione e sanzioni pecuniarie) per chi commette crimini ambientali non ancora adeguatamente sanzionati dal nostro sistema, se non con semplici contravvenzioni. Un'occasione da non perdere vista la copiosa pattuglia di parlamentari decisa a mettere alle corde chi massimizza profitti trafficando in rifiuti e danneggiando l'ambiente. Attivit illecite che finora hanno fatto pendere la bilancia a favore della criminalit ambientale visto che stata assai bassa la percentuale dell'individuazione dei colpevoli, dei puniti e di chi ha scontato le pene previste. Non mancano, pero, nel testo diminuzioni di pena per chi, in coerenza con le politiche di ripristino ambientale, decida di bonificare i luoghi danneggiati.
Nel corso della conferenza stampa svoltasi ieri a Montecitorio il presidente Russo ha reso noto che stato rivol-
to un accorato invito ai presidenti di Camera e Senato nonch alle rispettive commissioni Ambiente affinch si trovi il tempo per discutere il provvedimento. E pare che il testo potr essere
discusso in prima lettura alla Camera dove c' anche la disponibilit della commissione Ambiente ad esaminare il testo in sede legislativa. Se cos fosse ha detto Russo entro met ottobre il Ddl potrebbe essere gi licenziato da Montecitorio. Spetter poi al Senato l'approvazione definitiva.
Apprezzamento per l'iniziativa stato espresso dal procuratore nazionale antimafia, Pierluigi Vigna, per il quale le ecomafie si combattono anche con la prevenzione e la rottura dei consensi. Donato Piglionica (Ds) ha auspicato un maggior coordinamento tra tutte le forze dell'ordine per stanare e colpire i criminali, mentre Anna Finocchiaro (Ds) ha suggerito alcuni emendamenti.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news