LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

INFRASTRUTTURE - Grandi opere, servono 8 miliardi
Il Sole 24 ore, 13-07-2005

Nel Dpef per il settore Lunardi indica il fabbisogno finanziario per il triennio 2006-2008

Pedaggi ombra dell'Anas su 8.575 chilometri - allarme debiti (3 miliardi) per il trasporto pubblico locale
ROMA ■ Servono otto miliardi nel triennio 2006-08 per rifinanziare il fondo delle grandi opere della legge obiettivo e dare continuit all'azione governativa sulle infrastrutture: 2,5 miliardi nel 2006; 3 miliardi nel 2007; altri 2,5 nel 2008.
Ma, se si considerano, oltre al fondo della legge obiettivo, anche i finanziamenti ordinari all'Anas e alle Ferrovie destinate alle grandi opere, gi per il biennio 2006-07 serviranno 12 miliardi.
quanto prevede il cosiddetto Dpef Infrastrutture, vale a dire l'allegato al Dpef sullo stato di attuazione della legge obiettivo. In altre parole, questa la richiesta che il ministro delle Infrastrutture, Pietro Lunardi, rivolge a Domenico Siniscalco per le risorse da inserire nella prossima Finanziaria.
Il Dpef infrastrutture di quest'anno, per, allarga l'orizzonte e oltre al resoconto dell'attivit svolta e del fabbisogno per le grandi opere segnala le urgenze negli altri comparti "governati" direttamente o indirettamente dal ministero: a partire dall'allarme sulle condizioni delle aziende di
trasporto pubblico locale che presentano un indebitamento superiore ai tre miliardi. Questo indebitamento afferma il documento
pu esplodere entro il primo semestre 2005. Si riconferma cos l'estrema urgenza di un'iniezione di liberalizzazione per l'intero settore e si propone per la prima volta un vero e proprio patto di stabilit con Regioni ed Enti locali specifico sul Tpl. Anche su un altro fronte, quello della logistica, il Dpef propone misure specifiche e urgenti, in attuazione del Patto firmato dieci giorni fa: al primo posto, la costituzione di una scuola superiore. Terza priorit quella delle aree urbane (si veda l'articolo qui sotto).
Il Dpef infrastrutture aggiorna il quadro delle grandi opere: gli
interventi approvati dal Cipe sono arrivati a 57.864 milioni e quelli in corso di istruttoria a 63.906 milioni. Per le opere gi approvate
il 47% delle quali nel Mezzogiorno le risorse disponibili a oggi ammontano a 38.742 milioni: sono quindi ancora da reperire 19.168 milioni.
Tra le opere in corso di istruttoria, meritano una segnalazione quelle programmate per l'approvazione del Cipe entro luglio: l'alta velocit Verona-Padova, la tangenziale di Cuneo, il sistema pedemontano lombardo-veneto, l'aggiornamento della Brebemi, un nuovo tratto della Genova-Ventimiglia (Andora-Finale Ligure), la tangenziale di Lucca, la metropolitana di Bologna.
Per il totale delle opere in istruttoria ci sono gi disponibili 19.716 milioni, occorre trovarne ancora 44.190. Tra opere gi approvate dal Cipe e opere in istruttoria, il fabbisogno di risorse ammonta quindi a 63.358 milioni.
Il Dpef recepisce anche la definizione delle nuove priorit decise dal Governo, d'accordo con le Regioni, per le grandi opere nel Mezzogiorno. A queste opere saranno destinate prioritariamente anche le risorse del Fas, il Fondo per le aree sottoutilizzate. In Abruzzo si punter sulle risorse idriche; in Campania sulla Salerno-Reggio Calabria, sul sistema metropolitano regionale, sull'adeguamento delle reti idriche; nel Molise pure agli acquedotti; in Puglia, sul sistema metropolitano di Bari e sul sistema portuale di Tarante in Basilicata sugli acquedotti; in Calabria si punter invece sul porto di
Gioia Tauro e sulla Salerno-Reggio; in Sicilia sui sistemi metropolitani di Palermo e di Catania e sull'asse ferroviario Catania-Palermo; in Sardegna sul sistema portuale e sul nodo urbano di Cagliari, oltre che sull'adeguamento degli schemi idrici. A queste opere andr la preferenza nel processo di assegnazione delle risorse.
Uno dei capitoli conclusivi del Documento (che conta in tutto 279 pagine) dedicato alla prospettazione delle possibili forme di finanziamento alternative. E inevitabilmente si torna sulla vicende del pedaggiamento delle strade. Archiviata l'ipotesi di vendita della rete stradale a Ispa, si torna su un'ipotesi pi realistica: concessione ali "Alias per tutta la rete viaria a fronte di un canone, ipotizzato una tantum in tre miliardi; l'Arias ottiene contestualmente introiti, mediante pedaggi ombra e altri trasferimenti, distinti fra rete esistente e nuove opere; con questi introiti Anas esce dal perimetro della Pubblica amministrazione e sar in grado di fare ricorso ai mercati finanziari senza alcun riflesso sul debito pubblico, per il recepimento delle risorse necessarie agli investimenti; Anas assume il rischio, oltre che della gestione e del mantenimento in piena efficienza dell'attuale rete stradale, anche di quello relativo alla realizzazione nei prossimi dieci anni di nuovi investimenti per un ammontare complessivo di 35 miliardi. Lo stato non finanzier pi investimenti Anas ma pagher un pedaggio ombra su 8.575 chilometri della rete esistente pi quelle in fase di realizzazione.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news