LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Machu Picchu non vuole i turisti
Stefano Miliani
l'Unit, 12/7/2005

L'antica citt inca di Machu Picchu, con le sue rovine a 2.350 metri di altitudine ai piedi di un picco sulle Ande in Per, uno dei luoghi archeologici pi spettacolari al mondo. La citt scoperta con enorme stupore dall'esploratore americano Hiram Bingham nel 1911 circondata dalla foresta subtropicale che l'ha resa inviolabile e l'ha protetta per secoli, ma il turismo, che una risorsa, rischia di compromettere la salute delle pietre, i sentieri scavati dagli inca e la biodiversit della natura.
Secondo l'Istituto nazionale di cultura peruviano, per non compromettere le pietre e le mura che risalgono al XIV secolo, l'intricato snodo di sentieri, la flora e la fauna, i turisti stanno diventando troppi. Nel 1992 erano meno di 10mila l'anno, ora raggiungono i 400mila e potranno essere di pi se, oltre a poter salire a piedi o in treno com' oggi possibile, verranno costruite una funicolare che porter sulla montagna e una nuova strada da Cuzco. Sotto tanta pressione in pericolo l'incolumit, se cos lecito dire, del site archeologico. E infatti l'Unesco sta meditando se inserirlo tra i luoghi d'arte in pericolo. Per frenare questo processo l'istituto peruviano ha varato un piano decennale. L'obiettivo contenere gli ingressi all'area entro un massimo di 2.500 al giorno (che porterebbe comunque a un tetto di circa 90mila persone l' anno), alzare il prezzo d'entrata per gli stranieri da 10 a 15 dollari, salvaguardare i sentieri inca battuti incessantemente dai visitatori.
Ma l'accoglienza non stata unanime. Infatti il progetto ha gi dovuto misurarsi con le proteste degli abitanti di Aguas Caliente, citt letteralmente esplosa in modo incontrollato proprio grazie al turismo. Tra l'altro, il progetto prevede di far sloggiare coloro che sono insediati nell'area archeologica, ben pi vasta del perimetro della citt antica. Ed quindi evidente che qui si prefigura un conflitto che richiede risposte adeguate: da un lato c' la necessit di preservare un sito inserito nell'83 nella lista mondiale dei luoghi Unesco ma che l'Istituto stesso l'anno scorso voleva includere tra quelli in pericolo; dall'altro c' il dovere di considerare i bisogni di cittadini in povert che vedono nel turismo una voce per corroborare le loro magre entrate. L'area archeologica del Machu Picchu si trova nella provincia di Urubamba e copre un'area di circa 76mila acri. Di norma i turisti, per arrivare agli oltre duemila metri, si imbarcano su pullman sbuffanti ad Aguas Caliente, mentre una minoranza preferisce risalire attraverso i sentieri ricavati dalla montagna e nella foresta camminando per uno o due giorni. E una via pi faticosa ma molto pi gratificante. Eppure, se evidente che il pullman inquina una zona dall'equilibrio delicato dal clima umido e temperato, dalla natura esuberante e ricchissima, tra l'altro di orchidee, pare che anche il passaggio di troppe persone a piedi non basti a salvare la coscienza: i microbi e i germi che ognuno di noi si porta addosso, se appunto circola troppa gente, potrebbero costituire una minaccia alla biodiversit di quest'area.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news