LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Record di eventi, ma Venezia non produce cultura
Serena S. Lucchesi
Corriere del Veneto, 12/7/2005

VENEZIA - Oltre 1800 eventi culturali diversi, per una media di cinque nuove proposte, tra manifestazioni, concerti e mostre, ogni giorno. Una media di 25 proposte diverse al giorno. Eppure a tutto questo non corrisponde un indotto economico che non sia quello turistico o strettamente legato a servizi come la vendita di biglietti. Occasioni sprecate, si potrebbe dire.
Il panorama emerge dal secondo Rapporto sulla cultura cittadina, presentato ieri alla Fondazione Querini Stampalia, elaborato da Sistema sulla base dei dati emersi dal sito Agenda Venezia (www.agendavenezia.org), realizzato dalla Fondazione di Venezia.
Si scopre cos che nel corso del 2004 sono state 1838 le manifestazioni culturali, religiose e sportive avvenute a Venezia (senza tenere conto delle proposte culturali "fisse", vale a dire le esposizioni permanenti dei musei), con un aumento considerevole rispetto all'anno precedente quando si erano fermate a 1500. A fare la parte del leone, il centro storico lagunare con il 76,3% degli eventi, contro il 20,7% della terraferma e appena il 3% di lido e isole insieme. Sulla distribuzione territoriale - ha osservato Francesco Sbetti di Sistema - si nota poi come il centro storico presenti una distribuzione diffusa un po' in tutta la citt, mentre in terraferma gli eventi sono catalizzati dall'asse Candiani-Toniolo. Il problema, per, la mancanza di un indotto. E' l'anello debole della catena.
Il Centro Culturale Candiani riserva una sorpresa: nella classifica dei luoghi dove si concentra il maggior numero di eventi, la scatola mestrina detiene il primato con 162 proposte, contro le 100 dell'Ateneo Veneto. Tra le principali tipologie spicca la convegnistica, con il 39,7% degli eventi (729), seguito dalla musica con il 21,7% (398 concerti) e dalle rassegne cinematografiche (12,7%, 233 eventi). Ma se si vanno a misurare le giornate complessive, il settore delle arti visive a primeggiare (visto che le mostre durano molto pi di un singolo convegno) con ben 6802 giornate sulle 9210 totali. Con questo parametro l'ente che offre pi giornate culturali in assoluto la Fondazione Guggenheim (record di biglietti venduti), seguita da Palazzo Fortuny, Museo Correr, Querini Stampalia. Tra i produttori di convegni invece, i due enti pi attivi sono Ca' Foscari con 245 incontri e lo Iuav con 122. Numeri da grande capitale della cultura, resi possibili dalla massiccia presenza turistica, come stato sottolineato nel corso del dibattito cui hanno preso parte il Presidente della Fondazione di Venezia Giuliano Segre, il direttore dei Musei Civici Giandomenico Romanelli, il direttore dell'Asac Giorgio Busetto, Guido Guerzoni dell'Universit Bocconi, Giorgio Camuffo dello Studio Camuffo, coordinati da Aldo Bonomi di Venezia 2000. Numeri ai quali non corrisponde un adeguato indotto. A tutti questi eventi - ha osservato Sbetti corrisponde un numero limitato di riviste culturali (8), appena due sistemi di prenotazione e due siti di informazione complessiva (cui si aggiungono 75 siti degli enti promotori). La ricetta, secondo il designer Giorgio Camuffo sono i giovani: Venezia deve avere voglia di rischiare e di scommettere su di loro. Emerge la necessit di coordinamento, di indicare una "idea per Venezia", di aiutare le piccole realt a far crescere nuove professioni, ma anche - ha notato Busetto - il timore che si sia raggiunto il picco fisiologico e che sia difficile mantenere il trend.




news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news