LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Monumenti sotto scorta: metal detector per vigilare sul David e a Palazzo Pitti
Marco Ferri
Il Giornale della Toscana, 12 luglio 2005

Gi da qualche giorno, il soprintendente al Polo museale fiorentino, Antonio Paolucci, va dicendo che l'arte deve convivere con il terrore. Dopo i recenti
attentati a Londra, torna la preoccupazione dei responsabili dei cosiddetti obiettivi sensibili. Tra questi figurano i luoghi d'arte e, considerato che Firenze , praticamente, un museo a cielo aperto, logico che il livello di attenzione sia massimo e siano allo studio ulteriori provvedimenti per la sicurezza
dei visitatori, dei monumenti e delle opere d'arte. Con conseguenze straordinarie e in attesa di misurare l'intensit dei flussi turistici, che potrebbero rivelarsi pericolosamente in calo.
Soprintendente, alla luce del clima di tensione che stiamo vivendo, dopo le bombe di Londra, che provvedimenti sono stati o saranno adottati a Firenze?
Per quanto riguarda i musei - ha detto Paolucci - a Firenze viviamo in clima di allarme dal 1993, esattamente dal 27 maggio, la data della bomba di via de' Georgofili. Da allora si verificato un mutamento radicale nell'atteggiamento del
personale specializzato ma anche della cittadinanza, cio la notte del 27 maggio abbiamo capito che i musei sono un obiettivo sensibile. Allora ancora non si parlava di Bin Laden n di terrorismo islamico: era una roba nostrale. Per da allora che
l'Italia tra i paesi pi collaudati in questo settore, uno dei pi sensibili, perch pi di altri abbiamo sperimentato la situazione psicologica del terrore in atto. Poi c' stato il 2001 con il crollo delle torri gemelle - ha proseguito il
soprintendente - gli attentati di Madrid e ora quelli di Londra. Per noi normalit vivere in un clima di paura. Abbiamo provveduto mettendo i metal detector agli Uffizi, cosa che sarebbe stata inconcepibile, inaudita, anche solo nel 1990, che nei musei si debba entrare come in un aeroporto. Li metteremo, e sono gi in programma, anche a Palazzo Pitti, e all'ingresso della Galleria dell'Accademia perch non c' dubbio che il David di Michelangelo, con il fatto che ebreo, pu essere
anche quello un obiettivo sensibile. Personalmente ritengo che, siccome il terrorismo agisce su scala planetaria e ha bisogno di emblemi di percettibilit assoluta, se qualcuno volesse colpire un obiettivo in Italia penserebbe di pi a Piazza San Pietro al Vaticano pi che a Firenze. Questa gente che si muove per
simbologie elementari di assoluta comprensibilit universale.
Che tipo di rapporto mantenete le forze dell'ordine?
Esistono naturalmente circolari su circolari del Ministro dell'Interno e della Prefettura. Il Prefetto Lombardi continuamente in allerta, abbiamo riunioni periodiche, raccomandazioni che si succedono a raccomandazioni; io, a mia volta, allerto e metto in guardia i miei custodi e pi di cos non si pu fare.
Dal punto di vista del flusso turistico ci sono flessioni?
Certamente penso che queste turbolenze internazionali, questo senso di angoscia indefinita, che non ha una faccia ben precisa, pu influire su turisti che sono gi abbastanza stanchi anche per altre ragioni. C' crisi economica, ci sono meno denari
in giro ed probabile che ci sia anche questo... e dico probabile, perch ancora i dati non li abbiamo, li misureremo tra un mese.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news