LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Le nuove tecniche di sorveglianza inguaiano gli aspiranti Arsenio Lupin
Il Riformista, 11 luglio 2005

Scienza e innovazione, cultura e tradizione. Un solo progetto le coniuga insieme, utilizzando le pi avanzate tecnologie a vantaggio della salvaguardia dell'identit culturale europea. In un perfetto esempio di globalizzazione, un'esperienza locale dal valore globale, l'idea parte da Roma ma potr presto estendersi, attraverso joint ventures, a tutti i Paesi dell'Unione Europea. Dopo la pubblicazione del II Bando per il sostegno ai processi di brevettatone europea ed internazionale, la Provincia di Roma torna sull'attuazione degli obiettivi strategici individuati dall'amministrazione, in materia d'innovazione tecnologica, sviluppo e ricerca scientifica. Questa volta lo fa saldandole alle risorse presenti sul territorio e in particolare i beni culturali, con il progetto CUSPIS (Cultura Space Identification System). Si tratta di un sistema satellitare per la gestione, la salvaguardia, la fruizione e il supporto, dei beni culturali messo a punto da Palazzo Valentini in consorzio con lo stesso MI-BAC, Daem e Vodafone, il comune di Atene, il Museo delle pietre dure di Firenze, le Universit di Tor Vergata e dell'Aquila. Il CUSPIS. Presentato il 24 giugno scorso dal ministro per i Beni Culturali Rocco Buttiglione, assieme all'assessore provinciale alle Attivit produttive Bruno Manzi, coinvolge 18 partner europei. Coordinatori saranno la romana NEXT s.p.a., che avr il compito di organizzare e guidare gli aspetti tecnologici, informatici e delle comunicazione e la ARCUS. A proporre il progetto, lo scorso anno, era stata proprio la Societ per lo sviluppo dell'Arte, della cultura e dello spettacolo. Istituita con regime di s.p.a. per volont del ministero delle Infrastrutture e di quello per i Beni e le Attivit Culturali nell'ottobre 2003, quest'anno disporr di un budget di 51.629 000 euro.
CUSPIS verr finanziato per met da Arcus e per l'altra met da Galileo Joint Undertaking; stato selezionato nell'ambito del VI programma quadro dell'Unione Europea proprio dalla struttura operativa di Galileo e si aggiudicato il primo posto nella graduatoria stilata dalla Commissione. L'ambito europeo quindi punto di partenza per la sperimentazione avviata dalla Provincia ma rimane anche l'approdo ideale del progetto CUSPIS. A testimoniare la volont di diffondere gli effetti benefici dell'iniziativa oltre i confini nazionali, la prospettiva che almeno uno dei progetti pilota verr condotto all'estero. L'obiettivo che il processo, una volta perfezionato, possa essere esteso all'Unione Europea. Dopo i primi 18 mesi di sperimentazione, si prevede che possa circolare nella U a partire dal 2008, quando il sistema satellitare comunitario sar attivo a tutti gli effetti.
L'idea alla base quella di gestire e proteggere dall'alto i gioielli artistici e archeologici attraverso il monitoraggio di precisione di monumenti ed edifici tramite reti di sensori satellitari; la sorveglianza dei beni di valore durante il loro trasporto in occasione, ad esempio di trasferimenti per mostre espositive; la cosiddetta archeologia preventiva; l'archeologia subacquea, il turismo culturale, tramite terminali capaci di fornire una pluralit di informazioni in tempo reale. Nuove opportunit di tutela,insomma, grazie anche alla presenza sul territorio di centri di studio e di ricerca della tecnologia spaziale avanzata come ASI e l'E-NEA. La coniugazione tra scienza e arte, settori in cui siamo in grado di competere e di vincere, la grande occasione che pu fard risollevare e guardare lontano ha commentato Buttiglione.
Il legame tra infrastrutture di diversa vocazione, come quelle dei beni artistici ed architettonici e quello dei sistemi applicativi relativi alla navigazione satellitare, rappresenta anche per Manzi una grande opportunit di valorizzazione del patrimonio culturale e quindi del turismo, con ricadute positive per l'innovazione tecnologica e la ricerca scientifica ne! territorio della Provincia di Roma. Il progetto poi, - sottolinea ancora Manzi - sar una possibile base di lavoro sulla quale la Regione dovr stabilire nuove priorit.
Nella sua prima fase, CUSPIS avvier la sinergia tra le infrastrutture del patrimonio culturale e le nuove tecnologie dei sistema di navigazione satellitare di Galileo, rilanciato dalla Provincia durante il II Forum sul Trasferimento Tecnologico come asse strategico per i rafforzamento del tessuto produttivo locale e per la valorizzazione in ambito comunitario. Per Mario Giaccia, presidente di Arcus, CUSPIS rappresenta il modo in cui assolviamo alla nostra funzione di fare da collante tra le istituzioni pubbliche e private, per rispondere alla domanda di fare squadra e favorire cos le sviluppo economico del Paese.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news