LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA: Barberini: La fontana senza pace: lape ha perso di nuovo la testa
C. Marincola
Il Messaggero, Luned 11 Luglio 2005





Non ha pace una delle tre api che adornano la fontana del Bernini in piazza Barberini, allinizio di via Veneto. Era scomparsa un anno fa ed era tornata al suo posto soltanto da un mese. E sparita di nuovo. Un taglio netto, nessun frammento nella vasca, nessun testimone. E non va meglio al monumento del Belli, a Trastevere. Qui stata decapitata la scultura di un bimbo.


In via Veneto i teppisti sarebbero entrati in azione cinque giorni fa Anche a Trastevere non la prima volta che la statua viene deturpata



di CLAUDIO MARINCOLA

Le fontane e i monumenti di Roma sono in continuo divenire. Subiscono amputazioni, trapianti, interventi di restauro e nuove amputazioni. Sono fatti di pietra ma sembrano avere una loro vita autonoma.
La Fontana delle Api di via Veneto, ad esempio, una delle pi apprezzate dai turisti. posta in un luogo strategico, a pochi metri dalla fermata della metropolitana A e il suo aspetto muta continuamente.
Chi passa si ristora e se ne va. Solo qualcuno nota il cartello illustrativo posto nei pressi e scopre di essersi dissetato da unopera illustre. realizzata nientemeno che dal Bernini. una delle tante sorprese che questa citt riserva a chi non la conosce.
E le sorprese, appunto, non finiscono mai. Una delle tre api della fontana, quella collocata sulla sinistra, era scomparsa un anno fa. Un taglio netto allaltezza della testa. Zac, volatilizzata, nessun frammento nella vasca, nessun indizio, nessun testimone. Qualcuno not lo sfregio, e la vicenda fin sui giornali e dai tg.
Da qualche giorno, per lesattezza dalla fine dello scorso mese maggio, linsetto, che raffigura lo stemma della famiglia Bernini, era tornato al suo posto come per miracolo. Abbiamo realizzato un calco in tutto simile al precedente, stessa colorazione della pietra e del travertino e lo abbiamo ricollocato, aveva spiegato, una settimana fa, una delle responsabili della Soprintendenza comunali. Era il giorno della presentazione del restauro della Fontana delle Tartarughe di Piazza Mattei, una delle pi belle di Roma, anche lei molto vissuta.
Il tempo di annunciarne il ritorno, e lape ha fatto perdere di nuovo le sue tracce. Stesso taglio, stesso mistero, una scomparsa avvenuta, dunque, non pi di 5 giorni fa. Chi pu essere stato? Lo stesso dellaltra volta? Un altro? Vandalismo o il furto di un collezionista di api?
La Fontana di via Veneto ha una lunga storia. Fu realizzata nel 1644, anticamente si trovava in via Sistina. Per molto tempo rimase dimenticata nei magazzini comunali. Fu riscoperta da Corrado Ricci, ex direttore generale delle Belle Arti, che la fece ricostruire in base ad un vecchio rilievo e ricollocare in via Veneto dove fino a qualche tempo fa era ancora collegata al Tritone di Piazza Barberini
Lape che riscompare non lunico mistero, dicevamo, che accompagna la vita dei monumenti di questa citt. Dove i vandali colpiscono e scompaiono. E a volte tornano.
Un altro caso riguarda il poeta della romanit Giuseppe Gioacchino Belli e il monumento a lui dedicato, in largo Sidney Sonnino , a Trastevere. La scultura, opera di Michele Trispiciano del 1913, stata pi volte danneggiata e ricostruita in vari punti. Ma fin qui siamo nella norma visto che la piazza la porta dingresso al quartiere, al centro di un via vai continuo. Il fatto che da qualche a questa parte si sta verificando qualcosa di strano. La testa della bambina raffigurata nel gruppo scultoreo ha gi subito un congruo numero di decapitazioni. Spiega la direttrice dei Monumenti medievali e moderni della Sovrintendenza comunale, Luisa Cardilli: La prima volta siamo riusciti a ricostruirla grazie ad una rara immagine dellepoca ma poi scomparve di nuovo.Finch un bel giorno riapparsa, qualcuno la fece trovare accanto al monumento. Labbiamo riattaccata e qualcuno poco dopo lha staccata di nuovo. Ora stata ritrovata e consegnata ai vigili urbani.
La decapitazione del gruppo scultoreo di Piazza Sonnino rappresenta un caso seriale, quasi senza precedenti, paragonabile solo allaccanimento che i vandali contro i busti del Pincio.
Un caso a parte, finito persino nelle illustrazioni delle guide turistiche di tutto il mondo , luso balneare cui fu sottoposta nellagosto del 1997 la pi celebre fontana del Bernini, quella dei 4 Fiumi di piazza Navona. Usato come trampolino da Sebastiano Intili e Giovanni Pisano, due bulli in cerca di refrigerio estivo, la coda del drago si spezz. La Fontana era gi stata danneggiata dieci anni prima, il 17 giugno del 1987, per la ressa dei partecipanti ad una festa organizzata dalla neo eletta deputata e pornostar Ilona Staller. Se Bernini sapesse...




news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news