LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Bergamo. Nei guai per 28 monete romane. Le ho trovate con il metal detector
Giuliana Ubbiali
Corriere della sera - Bergamo 30/6/2016

Marco Antonio Gordiano Pio, alias Gordiano III, imperatore romano dal 238. Gaio Messio Quinto Traiano Decio, imperatore dal 249. Gaio Vibio Treboniano Gallo, imperatore dal 251. Busti e volti sono su alcune delle 28 monete romane del terzo secolo dopo Cristo che L.M., 54 anni, operaio di Selvino in cassintegrazione, ha trovato sul monte Podona, vetta a 1.227 metri.

Una bella scoperta. Solo che larcheologo fai-da-te, sposato e con figli, ha violato il codice dei beni culturali e del paesaggio ed finito indagato. Il ritrovamento ha mosso a catena il museo archeologico di Bergamo, la Soprintendenza dei beni archeologici di Milano e i carabinieri del Nucleo di tutela del patrimonio culturale di Monza. Lui, difeso dallavvocato Daniela Serughetti, ha appena ricevuto lavviso di conclusione delle indagini firmato dal pubblico ministero Fabrizio Gaverini e si fatto interrogare, a Monza. Non volevo tenere nulla, anzi ho cercato prima uninsegnante, poi un esperto della zona e poi ho chiamato al museo, la sua versione, dalla quale anche emerso il sogno di passare se non alla storia quanto meno nella citazione di un opuscolo sulla scoperta: Sono un appassionato di archeologia, volevo contribuire a svelare un pezzo di storia dellimpero romano nella mia zona.

Il punto che per la legge non ci si pu improvvisare archeologi. Se si trova qualche oggetto in odore di reperto da museo bisogna chiamare chi autorizzato a mettere mano a terreni e scavi. Lui, invece, prima ha trovato una moneta. Dice che successo per caso, mentre cercava funghi. Poi si munito di metal detector Garrett Ace e ha perlustrato 500 metri quadrati di montagna. Lha comprato cercandolo sulle pagine gialle, sostiene. In effetti basta googlare e si trova facilmente: Adatti a qualsiasi cercatore, leggeri e semplici da utilizzare. Riconoscimento del metallo e profondit di rilevamento, elementi fondamentali per una ricerca efficace e ricca di sorprese, si legge sul sito dellimportatore ufficiale. Cos in casa loperaio si portato un tesoretto. Le 28 monete, appunto, del periodo Antoniniano che riportano, tra le altre, le effigi di Filippo 1 e Valeriano. Poi ci sono dei frammenti, un cucchiaio, un ferro di cavallo, un piatto di una bilancia.

La Soprintendenza, in una relazione, definisce le monete autentiche e di interesse archeologico. Ma i reperti non sono arrivati subito nelle mani giuste. E questo il guaio delloperaio, che per ai carabinieri ha raccontato la sua buona fede. Sostiene di aver interpellato diverse persone. Di aver chiamato anche la direttrice del museo di Bergamo, Stefania Casini, e che lei andata a casa sua. Lei conferma di esserci andata, ma non ho nulla da dire sulla vicenda, puntualizza. Le indagini sono chiuse, ma ora il pm deve decidere che cosa fare. dal museo che era partita la segnalazione, vanno fatte per tutti i ritrovamenti, sta generica la direttrice. Ma poi che cosa sia accaduto non chiaro. Nel senso che dalle indagini risulterebbe che loperaio non volesse consegnare le monete, mentre lui si detto disponibile alla massima collaborazione. Fatto sta che il primo marzo partita la segnalazione. Se volete vi porto dove le ho trovate, ha detto lui ai carabinieri. Non sta a loro perlustrare laera alla ricerca di altri reperti romani, sempre che ce ne siano. Starebbe alla Soprintendenza. Ma la grande scoperta delloperaio che si improvvisato archeologo al momento non pare aver mobilitato grande attenzione. Chiss se davvero nei boschi sul monte Podona custodita una civilt romana tutta da scoprire.



news

24-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 agosto 2019

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news