LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

BARI - Punta Perotti, ora il dialogo con tutte le parti in causa
GIUSEPPE TUCCI*
la Repubblica, 08/07/2005, ed. BARI





IL METODO del confronto che si sta sviluppando su alcune complesse questioni urbanistiche della citt di Bari trova pieno consenso in coloro che vedrebbero volentieri affidate al dialogo e al buonsenso la soluzione di tematiche cos importanti.


E un altro importante dialogo stato positivamente avviato alcuni mesi fa dal Comune di Bari con i costruttori di Punta Perotti.

A oggi la giustizia penale, civile ed amministrativa, nelle sue numerose determinazioni sulla vicenda, non riuscita a chiudere definitivamente la partita che, al contrario, potrebbe trovare nelle azioni di risarcimento nuovi ed ulteriori fronti di disputa.

Per questo motivo appare sempre pi pressante lo sviluppo e la concretizzazione in tempi brevi del dialogo tra le parti in causa, nell'ambito del quale, per, non stato attribuito il giusto peso alle istanze delle parti pi danneggiate in assoluto, cittadini e societ che, facendo affidamento sulle legittime concessioni edilizie comunali, posero in essere una serie di atti: alle compravendite dei suoli all'acquisto dei futuri appartamenti non ancora costruiti, a quello dei rustici in fase di completamento.


Questi portatori di interessi, ma soprattutto titolari di un diritto, quello alla propriet -che la Costituzione italiana difende e garantisce-, hanno gi avviato azioni di risarcimento nei confronti del Comune di Bari e dei costruttori per circa 40 milioni di euro e, c' da esserne sicuri, continueranno a dare battaglia nelle aule dei tribunali competenti finch non saranno riconosciute le loro ragioni.

In tal senso appare auspicabile che il dialogo avviato vada allargato ad essi e che conduca presto a dei risultati concreti, anche mutuando esperienze maturate all'estero o in Italia dove, in presenza di controversie di estrema complessit in materia urbanistica e ambientale, si sono perfezionati importanti accordi tra pubblico e privati sull'assetto del territorio.

Un accordo generale, dunque, potrebbe fare al case di Punta Perotti per orientare n modo legittimo e trasparente la vicenda verso una soluzione ragionevole per le parti danneggiate (costruttori e acquirenti degli appartamenti), positiva in termini economici e d'immagine per il Comune, e tutta a vantaggio dei cittadini baresi che hanno il diritto ad un lungomare sud riqualificato senza doverci rimettere quattrini per colpe altrui che si perdono nella notte dei tempi.
D'altra parte la strada del dialogo su Punta Perotti era stata gi indicata dal sindaco Emiliano nel suo programma elettorale e condivisa dal suo schieramento politico: demolire i manufatti e individuare una soluzione che non penalizzasse le parti danneggiate coinvolte nella diatriba.
Aldil delle considerazioni legali e politiche c' da considerare che, da una risoluzione in tempi brevi della vicenda Punta Perotti, a trarre giovamento sarebbe l'intero contesto socioeconomico del territorio; una volta avviata la riqualifica del lungomare Perotti la zona potrebbe divenire una delle aree pi vive della nostra citt con attivit ricreative, direzionali e di servizi. In una citt che desidera davvero valorizzare le proprie potenzialit di crescita economica ed occupazionale un'opportunit del genere non pu pi attendere.
*Presidente comitato scientifico Rialp SpA



news

11-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news