LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ANCE: Il ruolo delle costruzioni nel DPEF per gli anni 2006-2009
05/07/2005 WWW.ance.it

In vista della definizione del Dpef per gli anni 2006-2009, l'Ance ha deciso di ripresentare, con un documento inviato in questi giorni al Governo, alcune importanti proposte mirate da un lato a rilanciare la competitivit complessiva del Paese e dall'altro a sostenere lo sviluppo delle costruzioni, settore che da molti anni sostiene l`intera economia italiana sia sul fronte della produzione che su quello dell'occupazione.

Le misure suggerite dall'Ance riguardano: le risorse per le infrastrutture; la fiscalit immobiliare; la politica abitativa; la "legge obiettivo" per le citt; il mercato del lavoro.

Proposte fondamentali visto il ruolo di traino svolto dal settore che, si sottolinea nel documento, negli ultimi sei anni ha fatto registrare "un aumento degli investimenti del 21,1%, a fronte di una crescita complessiva del Pil dell'8,6% e che nel periodo 1998-2004 ha visto un aumento degli occupati del 22,7%, rispetto ad una crescita complessiva dell'occupazione dell'8,8%".

Eppure le misure sollecitate dall'Ance, che sono gi state oggetto di valutazione congiunta nei tavoli aperti con il Governo, "a distanza di un anno, si legge nella nota, non sono ancora entrate a far parte di alcun provvedimento dell'Esecutivo".

Con una lettera indirizzata al presidente del Consiglio e ai ministri delle Attivit produttive, dell'Economia e delle Infrastrutture, il presidente dell'Ance Claudio De Albertis tornato a ribadire l'opportunit dell'adozione delle misure di rilancio proposte dall'Associazione costruttori, che vanno peraltro tutte nella direzione "di un aumento degli investimenti, della lotta all'evasione fiscale e al lavoro nero, degli incentivi alla valorizzazione del territorio".

Queste pi in dettaglio le misure che l'Ance chiede che vengano inserite nel prossimo Dpef che, sebbene in un quadro di finanza pubblica che consente una limitata libert d'azione, dovrebbe essere mirato, si legge nella nota inviata da De Albertis al Governo, a coniugare "un'azione di riduzione della spesa corrente con un piano di rilancio degli investimenti".

Sul fronte delle risorse per le infrastrutture nel documento si chiede che, dopo la pesante contrazione degli ultimi due anni (-30% tra il 2004 e il 2005) il Dpef preveda un aumento degli stanziamenti per le opere pubbliche, da sommare a una contestuale riduzione delle spese correnti.

In tema di fiscalit immobiliare l'Ance chiede, tra l'altro, l'adozione di due provvedimenti: la proroga delle agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni (36%) e l'estensione, anche temporanea, alle imprese della possibilit di rivalutare gli immobili posseduti mediante il pagamento di un'imposta sostitutiva.

Questa misura, sostiene l'Ance, a costo zero per l'Erario, non solo incentiverebbe la crescita dimensionale delle imprese, ma darebbe vita a un maggior gettito funzionale agli attuali obiettivi di risanamento di bilancio.

Le proposte Ance in materia di politica abitativa sono finalizzate a dare una risposta alla crescente domanda di alloggi in locazione espressa dalle fasce deboli, alla quale l'esaurimento dei fondi regionali per l'edilizia residenziale e l'assenza di politiche regionali ad hoc non riesce pi a far fronte.

Le misure suggerite dall'Ance, si legge nella nota, sono mirate ad aumentare l'offerta di case in affitto a canone sostenibile attraverso tre progetti d'azione: un progetto per la locazione; un progetto per le case per i lavoratori e un progetto "prima casa di propriet".

In tema di riqualificazione urbana, l`Ance sollecita l'adozione urgente di una legge-obiettivo per le citt mirata a restituire competitivit non solo ai nostri centri urbani ma all'intero sistema Paese. Il provvedimento proposto dall'Ance dovrebbe essere finalizzato ad attivare e coordinare l'impiego di fondi pubblici disponibili favorendo allo stesso tempo l'intervento dei capitali privati.

Sul fronte del mercato del lavoro, infine, l'Ance chiede l'esonero del settore edilizio, in considerazione della sua peculiarit, dalla normativa sul collocamento obbligatorio per lavoratori disabili.





news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news