LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Competitivit, vittoria di Pirro
A. Co.
Il Manifesto, 06/07/2005


Il ddl passa alla Camera dopo che il governo era stato sconfitto a ripetizione
Prodi all'attacco: La maggioranza non tiene pi. I suoi parlamentari non si ritengono nemmeno pi vincolati, e per questo in aula mancano interi gruppi

ROMA
Il ddl sulla competitivit a met strada. Approvato ieri dalla camera (227 s, 211 no e 1 astenuto) passa ora al senato. Ma per la maggioranza l'approvazione di Montecitorio non decisamente occasione di brindisi. Il percorso della legge stato accidentato sino all'ultimo secondo.

Nel complesso il governo stato battuto otto volte, ha dovuto registrare, proprio ieri, la sconfitta numericamente pi pesante dall'inizio della legislatura e si dovuto piegare al parere delle commissioni su una articolo relativo al volontariato, accettandone l'abrogazione. Cos a brindare invece l'opposizione. Non - attacca Prodi - un incidente, come in altre occasioni. Adesso il problema una maggioranza che non tiene pi. Il governo va sottoperch i parlamentari della maggioranza non si ritengono neanche pi vincolati. In aula mancavano interi gruppi.... La giornataccia era iniziata proprio con la votazione sull'art.26 del provvedimento, quello sul volontariato. Con le commissioni favorevoli all'emendamento abrogativo, il governo si rimesso al parere dell'aula, pur segnalando il proprio disaccordo. Emendamento approvato, articolo abrogato.

Subito dopo stato il turno di un emendamento diessino sulla trascrizione degli atti di destinazione. Secondario nella sostanza ma importante politicamente. In caso di nuova sconfitta, il governo sarebbe arrivato alla bella cifra di sette scacchi dall'inizio della disucssione sul ddl. E cos stato. Il voto - gi cantava vittoria il capogruppo rifondatore Giordano - dimostra che la maggioranza allo sfascio.

L'incidente serio doveva per ancora verificarsi. Ai voti c'era di nuovo un emendamento, stavolta per presentato da Forza Italia con tanto di parere favorevole del governo e degli stessi relatori. E in questo caso l''argomento, le infrastrutture del ponte sullo stretto di Messina, non era affatto secondario. La Lega ha per votato con l'opposizione e il governo ha dovuto registrare una nuova sconfitta. L'ottava.

Senza l'interruzione della seduta, richiesta dalla maggioranza, la lista dei disastri sarebbe probabilmente stata anche pi folta. I banchi della maggioranza erano infatti deserti. Oltre 200 gli assenti, soprattutto nelle file nazional-alleate, ridotte e poco pi di un quarto degli effettivi. I deputati di An erano presenti solo al 26%, quelli del Carroccio al 42%, l'Udc schierava la met esatta dei suoi deputati e Forza Italia il 51%. E' un livello di assenze intollerabile, sbottato il presidente della camera Casini.

Il commento pi duro, dopo quello di Romano Prodi, arrivato dalla delegazione della Margherita. Il primo atto politico del governo dopo le convention di An e dell'Udc - ha detto il vicecapogruppo della Margherita Lusetti - stato un disastro. Il governo al capolinea. La Quercia ha preferito entrare maggiormente nel merito: Avevamo definito questo provvedimento una scatola vuota - ha affermato il capogruppo in commissione bilancio Ventura - una `scatola vuota' e abbiamo lavorato per migliorarlo. Ci siamo riusciti ma ciononostante il ddl resta largamente insoddisfacente perch non affronta i nodi strutturali della mancanza di competitivit del paese.

E' probabile che, al senato, la legge abbia vita meno difficile. Ma il segnale lanciato ieri alla camera particolarmente inquietante, per la maggioranza, perch lascia intravedere la possibilit di un percorso quanto mai accidentato per la finanziaria, che sar discussa quasi a ridosso delle elezioni, quando nessuna forza di una maggioranza gi allo stremo vorr assumersi la responsabilit di scontentare la propria base elettorale di riferimento.





news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news