LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Se l'appalto non ha i requisiti la somministrazione irregolare
Luigi Caiazza
Il Sole 24ore, 07/07/2005

Lappalto privo dei requisiti di legge configura sempre una somministrazione di manodopera irregolare, con la conseguente adozione dei provvedimenti penali e civili.
E quanto afferma, il Consiglio nazionale dei consulenti del lavoro, con l'emanazione del Principio n. 6 del 5 luglio, in materia di appalti e somministrazione. Le novit individuano vari aspetti, soprattutto la distinzione tra appalto e somministrazione, gli effetti sanzionatori e il principio di solidariet.
Distinzione tra appalto e somministrazione. L'appalto si distingue dalla somministrazione di lavoro per l'organizzazione dei mezzi necessari. L'appaltatore esercita infatti un potere organizzativo e direttivo nei confronti dei lavoratori utilizzati nell'appalto, nonch un'assunzione del rischio d'impresa. Il che significa che l'appaltatore ad essere esposto all'eventuale risultato negativo dell'attivit. Pertanto, la distinzione tra le due tipologie di contratto, si ricava per "esclusione", nel senso che, se vi sono i requisiti legali dell'appalto, esclusa la somministrazione.
Responsabilit solidale. La responsabilit solidale riguarda le retribuzioni ed i relativi contributi previdenziali dovuti dall'appaltatore ai propri dipendenti. Tali retribuzioni, secondo la formulazione evidenziata dal principio n. 6, potrebbero essere anche inferiori a quelle corrisposte al personale del committente, in quanto non pi prevista, anche per appalti interni all'azienda committente, la parit di trattamento economico e normativo tra lavoratori dell'appaltatore e quelli, appunto, del committente. Mentre il principio di solidariet pu essere diversamente disciplinato dai contratti collettivi nazionali di lavoro, la contrattazione territoriale e/o aziendale ha solo la possibilit di stabilire condizioni di miglior favore per i lavoratori.
Conseguenze sanzionatone dell'appalto illecito. Nel caso di appalto irregolare, viene applicata, su iniziativa del lavoratore, la sanzione civile che consiste nel riconoscimento della costituzione di un rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, in capo all'utilizzatole, che potr essere l'unico chiamato in causa. prevista, inoltre, a carico dei due soggetti, la sanzione penale nell'ammenda di 50 euro per ogni giornata/lavoratore. Se vi sfruttamento dei minori, la pena dell'arresto fino a diciotto mesi e l'ammenda aumentata fino a 6 volte. Data l'identit delle sanzioni in caso di appalto o somministrazione irregolari, ne consegue secondo le conclusioni del Principio che l'appalto privo dei requisiti configura sempre, per definizione, una somministrazione di manodopera. Questa sar inevitabilmente irregolare poich realizzata senza il rispetto dei presupposti stabiliti dalla legge per questo specifico tipo di contratto.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news