LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Aziende italiane impegnate nella responsabilita' sociale d'impresa
Asca
ASCA Ambiente e turismo , - 01 Luglio 2005 - 17:54

PER UNA AZIENDA SU CINQUE E' FATTORE STRATEGICO PER AFFERMARSI
Aumenta il numero di aziende italiane impegnate nella responsabilita' sociale d'impresa.

Sul campione di 1098 aziende grandi e medio grandi contattate per una ricerca, cresce di circa il 50% il numero di quelle che hanno sviluppato comunicazione ambientale.
Ora sono il 20% mentre nel 2003 erano il 14%. Un'impresa italiana su cinque sceglie l'ambiente come fattore strategico per affermarsi sul mercato. E in testa ci sono le aziende che operano nell'edilizia e nei trasporti, mentre il turismo fatica a cogliere questa importante opportunita'.

Sono due fra i dati contenuti nel rapporto dell'Osservatorio sulla comunicazione ambientale d'impresa presentato a Roma alla Casa del cinema di Villa Borghese.
Istituito da Editoriale La Nuova Ecologia e da Legambiente, con la collaborazione di Databank e il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei ministri e del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio, l'Osservatorio presenta ogni due anni una ricerca. Uno strumento che fotografa la complessa realta' delle aziende, anche multinazionali, che operano nel nostro paese in relazione al loro impegno nello sviluppo economico sostenibile.
All'apertura dei lavori, l'amministratore delegato dell'Editoriale La Nuova Ecologia Massimiliano Pontillo ha sottolineato come "la responsabilita' sociale d'impresa rappresenti il presupposto principale dello sviluppo sostenibile". "L'economia e' scienza che si dedica al bene umano - ha continuato Pontillo citando Aristotele - certo esso e' desiderabile anche quando riguarda una sola persona ma e' piu' bello e piu' divino se riguarda un popolo e le citta"'.
Mentre il direttore generale di Legambiente Francesco Ferrante ha rilevato "quanto sia importante che le imprese comunichino le loro scelte responsabili e il loro impegno verso l'ambiente, pur continuando a fare profitti" .
Circa il 50% delle imprese (fra quelle che hanno sviluppato comunicazione ambientale) punta sulla formazione del personale e il 43% sulla riconversione ecologica dei prodotti. Oltre l'80% delle imprese che hanno risposto, si e' dotato di una certificazione di qualita' ed e' sempre piu' diffusa la produzione di bilanci ambientali e report etico-sociali.
Cresce il peso delle Regioni e degli Enti locali che salgono al primo posto tra i referenti principali delle imprese per le materie ambientali, etiche e sociali.
E dalle indicazioni dei manager contattati, emerge l'affermazione di una nuova coscienza nel fare impresa: infatti, i temi della comunicazione e dell'impegno ambientale, del marketing etico e della responsabilita' sociale rappresentano un valore diffuso e consolidato tra le principali imprese italiane. Inoltre, la realizzazione e la concezione di prodotti basati su criteri di compatibilita' ambientale rappresenta un approccio assunto dalla maggioranza delle grandi imprese. E in alcuni settori si configura come uno dei principali fattori critici di successo.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news