LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Indebolimento della tutela e riforme 'di sinistra': intervento di Vittorio Emiliani

Dario Franceschini si "offende molto" se gli dicono che le sue riforme indeboliscono la tutela e non sono "di sinistra"
di Vittorio Emiliani


Il ministro Franceschini, in una cerimonia ufficiale (una delle tante in cui diffonde il suo Verbo) ha fatto notare che si "offende molto" per due cose: se gli dicono che la sua riforma indebolisce la tutela dei beni culturali e ambientali e se gli fanno notare che essa non è "di sinistra". Credo che fra le altre cose lo abbiano disturbato taluni articoli critici, come il mio comparso sul "Fatto" giovedì scorso.
Ma, superando allergie e orticarie, veniamo ai fatti. Rafforza forse la tutela il fatto che il ministro scorpori la valorizzazione dalla tutela privilegiandola - l'ha dichiarato lui tante volte come intento principale - rispetto alla tutela? La rafforza se sottrae musei e poli museali alle Soprintendenze "incapaci di valorizzarli" (altra sua espressione, per molti versi tanto infondata quanto prediletta) ? Difatti i super-direttori dei 20 super-musei (altri seguiranno) si dànno da fare con matrimoni, banchetti, sfilate, degustazioni, gesta natatorie della Pellegrini annunciate da Mauro Felicori alla Reggia di Caserta onde incrementare le entrate. Ma non ci potevano pensare le Pro Loco?
Sono poi fuori di testa tutte le associazioni le quali denunciano (tranne Legambiente) l'indebolimento della legge sui Parchi che anche il Pd vorrebbe aprire un po' - lo tentarono invano Matteoli e Prestigiacomo - alle lobby di cacciatori, cavatori, gestori di ski-lift, ecc. in cambio di royalties, cioè di soldi? Ne dovrebbe sapere qualcosa il permaloso Franceschini. Pazienza la collega Marianna Madia che sembra vivere in un suo eterno limbo preraffaellita, ma lui, via.
Rafforza la tutela su paesaggio e ambiente l'aver ribadito, con la legge Madia appunto, il silenzio/assenso già previsto dal renziano decreto Sblocca Italia, figlio legittimo delle leggi obiettivo di Berlusconi/Lunardi, nel caso che le Soprintendenze (sepolte sotto le pratiche e con pochi architetti, non per caso) non siano in grado di dare entro 90 giorni il loro parere su opere pubbliche, lottizzazioni, villaggi, ecc.? Sembra proprio di no. Sepolti i controlli sotto il silenzio/assenso, le lobby dell'edilizia avranno via libera, anche coi progetti peggiori. Il silenzio/assenso ne è la garanzia. Perché altrimenti introdurlo invece di potenziare con l'immissione di alcune centinaia di giovani architetti le Soprintendenze "specializzate" in materia?
Ma ecco che a ruota viene la decisione di accorpare in gran fretta tutte le Soprintendenze in una sola annegandovi ogni specializzazione, a cominciare dall'archeologia. Ne esce rafforzata la tutela? Direi proprio di no. Ma non è finita. E' per rendere più incisive le Soprintendenze accorpate che le stesse vengono poi sottomesse - in base alla legge Madia sulla Pubblica Amministrazione - ai prefetti? Molto sorprendente. Tanto più che i prefetti avranno i poteri assegnati da un secolo e più ai soprintendenti. Perfino quello di mettere un vincolo su quel monumento, centro storico o terreno ambito dalle lobby immobiliari. Ma ce lo vedete un prefetto?
Tutte queste leggi portano il timbro del governo. Quindi anche del ministro Dario Franceschini. Sono fatti concreti, come proclama ogni giorno Matteo Renzi. Sono "di sinistra" (come chiede il ministro), visto che favoriscono lobby di immobiliaristi, costruttori, cavatori, mercanti, ecc.? In tanto disastro culturale, a me sembrerebbe un macabro scherzo soltanto tentare di definirle così. Almeno se la tradizione della sinistra italiana è ancora quella dei riformatori laici e cattolici che hanno prodotto la costituzione di un Ministero pensato "diverso" dagli altri, la legge Galasso sui piani paesaggistici, o quella sulle aree protette (Cederna-Ceruti) che oggi si vuole devitalizzare, l'ultima positiva versione del Codice per i beni culturali e il paesaggio e altro ancora.



news

28-08-2021
Allarme Archivio Centrale dello Stato. La petizione disponibile su change.org

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

Archivio news