LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il Belpaese spende poco per educazione e cultura
27 marzo 2016 IL TIRRENO




ROMA La percentuale della spesa pubblica italiana destinata all'educazione scende ancora e il nostro Paese si conferma all'ultimo posto in Ue per investimento in istruzione. Nel 2014 - secondo quanto rileva Eurostat sulla spesa pubblica dei Paesi Ue divisa per funzione - l'Italia ha destinato all'istruzione solo il 7,9% della propria spesa (in calo dall'8% del 2013) a fronte del 10,2% medio europeo. Il nostro Paese risulta penultimo poi nella spesa per la cultura con l'1,4% della spesa a fronte del 2,1% europeo. Percentuali pi alte rispetto alla media si registrano invece per i servizi generali, area nella quale sono compresi gli interessi sul debito oltre alle spese per gli organi elettivi e molte di quelle per il funzionamento della Pubblica amministrazione, con il 17,4% a fronte del 13,9% medio europeo. Percentuale pi alta della media si ha anche per la protezione sociale con il 41,8% della spesa a fronte del 40,4% media Ue. E all'interno della protezione sociale in Italia si conferma il picco della spesa per la vecchiaia con il 27,3% (21,4% in Ue) e per la reversibilit mentre resta al di sotto delle percentuali medie Ue la parte di spesa pubblica destinata alla disoccupazione, alla disabilit e alla famiglia. Se si guarda alle percentuali sul Pil la spesa per l'istruzione in Italia del 4,1% contro il 4,9% della media Ue mentre quella complessiva per la protezione sociale al 21,5% del Pil contro il 19,5% medio Ue. Per i servizi generali si spende l'8,9% del Pil contro il 6,7% medio Ue. La spesa pubblica rispetto al Pil al 51,3%, in crescita rispetto al 2013 e superiore rispetto alla media Ue (48,2%). Per la sanit l'Italia spende il 7,2% del Pil, in linea con l'Ue (il 14% della spesa pubblica a fronte del 15% medio Ue). Nell'istruzione la spesa in linea con la media nell'educazione primaria, lievemente pi bassa per quella secondaria mentre molto inferiore per l'educazione terziaria ovvero universitaria e post universitaria e nella ricerca. La spesa in percentuale sul Pil nell'educazione terziaria allo 0,8% in media Ue e allo 0,3% in Italia mentre se si guarda alla percentuale sulla spesa pubblica l'Ue si attesta in media sull'1,6% e l'Italia sullo 0,7%. Nella spesa per l'istruzione terziaria il nostro Paese fanalino di coda in Ue, lontanissimo dai livelli tedeschi (0,9% sul Pil e 2% sulla spesa pubblica). Se si guarda alla cultura l'Italia ha speso nel 2014 lo 0,7% del Pil a fronte dell'1% europeo. La percentuale della spesa pubblica italiana destinata complessivamente alla cultura e alla religione stata dell'1,4% contro il 2,1% medio europeo. La spesa per i servizi culturali (funzionamento o sostegno di biblioteche, musei, gallerie d'arte, teatri ecc) allo 0,6% a fronte dell'1% medio in Ue.




news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news