LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CASERTA-Reggia Caserta, sindacati contro il direttore perch lavora troppo. Renzi: finita la pacchia
Sole24ore.com, 04/03/2016

Chi si lamenta di un direttore che lavora troppo dovrebbe invece rendersi conto che il vento cambiato. E la pacchia finita!. Matteo Renzi sul suo profilo Facebook interviene a sostegno di Mauro Felicori, direttore della Reggia di Caserta, protagonista, suo malgrado, dellennesima querelle che investe la dimora settecentesca pi visitata del Paese. A sollevare il caso, una lettera firmata da diverse sigle sindacali e indirizzata al ministro dei Beni culturali e del turismo, Dario Franceschini.
Il direttore permane nella struttura sino a tarda ora, senza che nessuno abbia comunicato e predisposto il servizio per tale permanenza, abitudine che mette a rischio l'intera struttura. La colpadi Mauro Felicori, secondo i sindacati, dunque quella di lavorare, ogni giorno di buon mattino fino ad oltre le 8 di sera, cercando di concretizzare il mandato che gli e' stato affidato sei mesi fa, cioe' riportare lo straordinario monumento al centro dell'interesse di flussi consistenti di turismo.

Felicori, poi, rispetto ai suoi predecessori, la Reggia la vive tutto il giorno, pur non essendo casertano: da quando stato nominato non lascia la citt di neppure nel weekend, quando lo raggiunge la moglie e insieme ne visitano il centro storico e i dintorni. E lavora, soprattutto, Felicori, tanto che nell'ultimo mese senza alcun evento particolare o campagna promozionale, gli ingressi sono cresciuti del 70%. Solo la sua presenza, dunque, garantisce che i servizi legati al palazzo siano continui.
Questo direttore lavora troppo. Cos non va. Questo il grido d'allarme lanciato contro il nuovo direttore della Reggia di Caserta - scrive Renzi su FB - l'accusa sembra ridicola, in effetti lo . I sindacati che si lamentano di Felicori, scelto dal governo con un bando internazionale, dovrebbero rendersi conto che il vento cambiato. E la pacchia finita! La Reggia di Caserta un luogo meraviglioso. Il direttore Felicori ha mandato chiaro: rilanciarla. E noi siamo con lui. Quando ho visitato la Reggia ho detto chiaramente che noi credevamo in questo luogo pazzesco e che faremo di tutto perch gli italiani e gli stranieri tornino a visitarla. Il direttore sta facendo semplicemente il suo lavoro. E noi siamo con lui senza paura. Il vento cambiato. Viva la cultura, viva l'Italia che si impegna. E per riaffermare il concetto, anche una bella foto: il presidente del Consiglio sorridente con una mano sulla spalla del direttore, quasi ad incoraggiarlo ad andare avanti.

A prendere le distanze dai sindacati anche la segretaria della Cgil, Susanna Camusso: Si puo' sbagliare, ma quando si sbaglia bisogna riconoscerlo e quei sindacati alla Reggia di Caserta hanno sbagliato. E la Fp Cgil in una nota sottolinea la piena disponibilit per la costruzione di un piano strategico concertato che punti al rilancio della struttura.

La Uil ha annunciato che proceder alla sospensione di tutti i propri sindacalisti coinvolti. Lo hanno dichiarato il leader del sindacato, Carmelo Barbagallo, e il segretario generale della Uilpa, Nicola Turco. Faremo le nostre verifiche - hanno affermato - e agiremo contro i responsabili di questa incredibile e incresciosa vicenda che danneggia, innanzitutto, quei milioni di lavoratori pubblici che onestamente fanno il proprio dovere per lo sviluppo del Paese.



news

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

26-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 26 giugno 2019

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

Archivio news