LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

In Parlamento lo scandalo-Enti - Il governo fermi la svendita
di Laura Matteucci
L'Unit, 29/06/2005


Dopo la denuncia de lUnit i Ds chiamano in causa Siniscalco

BEN 396 immobili stanno per essere venduti molto al di sotto delle quotazioni di mercato. Chi ci rimette lo Stato.



InParlamento lo scandalo degli immobili
Alla Camera i Ds hanno chiesto al ministro Siniscalco di bloccare lintera operazione
C attesa per la sentenza del Tar del Lazio sul ricorso presentato dagli enti previdenziali


Arriva in Parlamento il grande affare dei palazzi delle sedi degli Enti. Il gruppo Ds chiede al ministro Siniscalco di bloccare lintera operazione che finirebbe per favorire banche e palazzinari. Su tutta la vicenda dovrebbe pronunciarsi nelle prossime ore il Tribunale amministrativo. A ricorrere sono stati i Civ (Consigli di indirizzo e vigilanza) degli stessi Enti.

MALAFFARE Lesproprio coatto degli immobili di Inps, Inail e Inpdap, il regalo che il governo Berlusconi ha ideato per banche e immobiliaristi, approda oggi in Parlamento.Con il gruppo Ds che in un question time alla Camera chiede al ministro Siniscalco di bloccare lintera operazione. A meno che non ci pensi il Tribunale amministrativo, la cui sentenza prevista da un giorno allaltro.Aricorrere sono stati iCiv (Consigli di indirizzo e vigilanza) degli stessi Enti. Sulla vicenda le pressioni si moltiplicano e si fanno sempre pi forti, e come potrebbe essere altrimenti? Poniamo il caso che loperazione di vendita venga bloccata dal Tar: il governo che ha gi incassato dalle banche lanticipo della vendita degli immobili per contabilizzarlo in Finanziaria, si ritroverebbe appunto con una manovra completamente sballata, dovrebbe restituire oltre 3 miliardi di euro alle banche coinvolte, e pagare loro pure una consistente penale. Ma anche nel caso opposto, se cio loperazione venisse sciaguratamente avallata - dice Pietro Gasperoni, primo firmatario dellinterrogazione - impossibile pensare di non candidarsi al riacquisto degli immobili. LInail, in particolare, unassicurazione, ha assoluto bisogno di un patrimonio di garanzia. Verissimo, ma sarebbe anche la vera quadratura del cerchio: lo Stato che si ricompra due volte gli stessi uffici. Linterrogazione muove dalla denuncia che 396 immobili fino al dicembre scorso di propriet degli Enti previdenziali (ora trasferiti al Fip, il Fondo immobiliare e affittati allAgenzia del Demanio) stiano per essere svenduti a prezzi di realizzo scandalosamente al di sotto delle quotazioni di mercato. Viene citato il caso degli uffici Inpdap in pieno centro a Roma, a due passi dalla chiesa di Santa Croce in Gerusalemme, ceduti ad un prezzo medio di 1.700 euro al metro quadrato, mentre i prezzi di mercato nel quartiere si aggirano sui 10mila euro al metro quadro. E anche il caso dei 43 edifici Inps in varie citt italiane, valutati per un valore di trasferimento pari a 667 milioni, a fronte di un valore catastale di 902 milioni: il 27% in meno. Quanto agli immobili Inail, prezzi inferiori a quellii di mercato di almeno 145 milioni. Siniscalco, come prevede la procedura, dovr rispondere immediatamente allinterrogazione. E non certo la prima volta che gli viene chiesto dallopposizione di chiarire e bloccare lintera operazione, (Vincenzo Visco mesi fa fece fuoco e fiamme,ma non gli vennemai risposto), che inizialmente aveva suscitato parecchi mal di pancia anche allinterno della stessa maggioranza, in particolare in An (che per si presto allineata, vinta dalla necessit del governo di incassare denaro). Oltretutto - dice ancora Gasperoni - allinizio Siniscalco laveva presentata come molto diversa rispetto a come si rivelata poi. Prendiamo la manutenzione: Siniscalco ci ha sempre detto sarebbe stata a carico dei nuovi proprietari, e invece adesso scopriamo che resta sulle spalle degli Enti. Il che ovviamente aggrava i loro problemi di tenuta contabile. Questioni contabili, e questioni politiche. C il fatto evidente che unoperazione del genere, che impoverisce gli Enti previdenziali pubblici, di contrasto un proporzionale rafforzamento delle assicurazioni private. E c di pi: Gli Enti previdenziali sono sempre stati parti fondamentali del welfare - chiude Gasperoni - Se diventano solo strumenti del governo significa che in Italia cambia radicalmente lintera idea di welfare.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news