LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Lo sfarzo dei Borghese brilla in Galleria
DANIELE DEL MORO
Il Tempo, 28/06/2005

QUATTRO piccoli ma significativi tesori artistici in grado di ripercorrere la raffinatezza e lo stile del cardinale Scipione Borghese. Nel corso della presentazione del volume su Villa Borghese di Alberta Campitelli e Alba Costamagna sono state illustrate le quattro preziose opere d'arte di piccole dimensioni che, tutte provenienti dal patrimonio storico e artistico dei Borghese e acquisite recentemente dalla Galleria Borghese, verranno esposte in maniera permanente presso il museo. Si tratta di un ovale di lapislazzuli, dipinto a tempera e raffigurante sulle due parti Perseo e Andromeda e Venere e Adone, databile intorno al 1606 e ascrivibile ad Antonio Tempesta, di un calamaio in malachite, bronzo dorato, cristallo di rocca e oro di Giuseppe Valadier, appartenuto al principe Camillo Borghese, di un tavolo in ebano impiallacciato in tartaruga con fili di bronzo dorato del XV111 secolo e soprattutto del bellissimo bracciale d'oro in stile Retour d'Egypte, uno dei gioielli di Paolina Bonaparte Borghese, creato da Jean Baptiste Claude Odiot, il pi celebre orafo parigino dellImpero.
Con la piena disponibilit finanziaria da parte del Ministero per i Beni e le attivit culturali e sotto la direzione infaticabile del direttore del Galleria Borghese, Alba Costamagna, stato concluso l'accordo tra il museo e i privati da cui sono stati effettuati gli acquisti affinch queste opere di piccolo formato potessero essere esposte in maniera idonea ed armoniosa nelle sale della Galleria, come ha sottolineato Alba Costamagna. Nel marzo 2005, dopo l'acquisto del patrimonio per un totale complessivo di 215mila euro, sono stati consegnati e inventariati accomunati dalle piccole dimensioni e dallo stile raffinato, i quattro piccoli tesori di squisita fattura artistica che testimoniano e ribadiscono ulteriormente la famosa, eccezionale, qualit del collezionismo e
della committenza Borghese in ogni epoca, dall'epoca del cardinale Scipione a quella del principe Camillo", scrive ancora Alba Costamagna nel relativo dossier intitolato La raffinatezza e il lusso che il direttore del museo ha curato per spiegare al dettaglio gli acquisti della galleria.
Anche se le opere al momento del loro ingresso nel deposito del museo erano in un discreto stato di conservazione, stata necessaria una ripulitura del calamaio e del bracciale, che in passato erano stati macchiati dalle continue opere di lucidatura, e un intervento sull'ovale di lapislazzuli per riuscire a proteggere e consolidare le tempere delle figure, inserendo nuovamente tre lacune a scheggia di materiale prezioso che erano parte del bordo.
Per i numerosi visitatori della Galleria Borghese, insomma, un motivo in pi per ripercorrere il passate e ammirare il fascino di un'epoca.



news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news