LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Milano. Le cinque sfide della cultura
Pierluigi Panza
Corriere della Sera - Milano 6/1/2016

Da una ventina danni, da Philippe Daverio fino a Filippo Del Corno, gli assessori alla Cultura sono state figure nate al di fuori dei partiti. stata unottima scelta e auspichiamo che si continui in questa direzione anche con la prossima giunta. Sono stati assessori molto diversi per atteggiamento e metodologie, da quelli che hanno espresso un massimo grado di visibilit come Vittorio Sgarbi a quelli, come Salvatore Carrubba, che si sono concentrati sulle strutture. Ci stato positivo per la citt, anche perch ha costretto i funzionari a rimettersi ogni volta in gioco. Tuttavia, ha lasciato aperti delicati problemi nella gestione di teatri e di musei. Cosa chiedere allassessore che verr? Il suo raggio dazione limitato, gli stanziamenti vanno quasi tutti al personale; ma elenchiamo cinque punti verso i quali potrebbe orientare le scelte.
Uno: Milano la capitale delleditoria e qui si deve vincere la battaglia in difesa dei libri e dei giornali, senza timore di sentirsi al di fuori del mainstream social . Lattuale dissoluzione della cultura causata da un pessimo uso del digitale (con conseguenze evidenti nei giovani) deve spingere a una testimonianza per uno sviluppo culturale compatibile. Questa sarebbe vera modernit. Due: vanno stretti i rapporti tra cultura e settore industriale e della ricerca, che il Dna della citt, evitando che ciascuna forza produttiva faccia da s (il proprio museo, la propria iniziativa...) per sfiducia verso listituzione. Ci si impegni ad unire le forze. Tre: credo non si debbano aprire nuovi teatri o musei. Sono in numero gi eccessivo, taluni mal posizionati per logica policentrica e con costi di gestione alti. Ogni giorno, a Milano, ci sono decine di iniziative: bisogna farle conoscere, facilitare gli accessi e renderle continuative. Quattro: la postmodernit ha dimostrato che ogni luogo anche il pi brutto diventa aggregativo se si sa proporre qualcosa. Se la gente non va al museo (a meno che sia gratis) il museo esca da se stesso e si faccia trovare tra la gente. E cos facciano musica e teatro. Ogni luogo, ogni cortile (lo ha dimostrato Mito, iniziativa ora in fase interrogativa) adatto.
Cinque: ci suggerisce unultima indicazione. Armonizzare lofferta, specialmente musicale, della citt. Ci sono troppe sovrapposizioni. Non che listituzione pubblica debba o possa dirigere le scelte artistiche; ma potrebbe trovare il modo per orientarle, renderle riconoscibili. La concorrenza, del commercio lanima. Ma lanima della cultura nel diventare comunit non nel farsi concorrenza o dispetti.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news