LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Lo scempio dei tempietti romani
Alessandra Fiore
il Centro Chieti, 27 giugno 2005

Vetri rotti, sporcizia diffusa, scritte sulle mura millenarie
Doveva essere il biglietto da visita di Chieti e invece il sito archeologico una vergogna
Scritte spray e sporcizia nei tempietti romani il simbolo dell'incuria

CHIETI. Ad una prima occhiata si notano il cancelletto divelto e i faretti sradicati. Segni di vandalismo che si aggiungono a vetri rotti e cartacce, mozziconi sparsi e ogni genere di sporcizia. Uno scenario gi raccapricciante per una periferia. Figuriamoci per i tempietti romani che, in pieno centro storico nella citt ultramillenaria, sono una parte importante di ci che resta di un passato irripetibile.
L'originario tempio italico, il pozzo votivo di epoca marrucina, il podio che sostiene i templi gemelli voluti da Marco Vezio Marcello e due costruzioni pi semplici Oltre duemila anni di storia che, recuperati con una poderosa opera di riqualificazione, avrebbero dovuto inaugurare la "rinascita culturale" della citt che cronologicamente si colloca prima della capitale. Avrebbero dovuto essere il centro vitale di un parco archeologico esteso dalla Civitella alle cisterne sotterranee di piazza Valignani Invece, ricettacolo di sporcizia e incuria, i tempietti sono oggi luogo di incontro per ra-gazzini alle prese con la prima sigaretta, studenti parcheggiati sul ponticello di vetro e vandali ignoti che, a cadenze irregolari, si divertono a deturpare il patrimonio collettivo. Nel giardino cartacce, fogli di giornali e cartoni di ogni dimensione. Anche i pavimenti - risistemati con tavolette di legno scuro - non sono pi calpestabili Pezzi di plastica accumulati agli angoli dell'edificio, mentre le scritte spray sono
la cornice degli antichi mattoncini C' chi se la prende con Ma ratti per le sorti dell'Inter e chi giura eterno amore ad una fantomatica ragazzina. Altro che rinascita culturale. Perfino parte del vetro antisfondamento stato distrutto in mille pezzi E pensare che i tempietti erano destinati ad essere il biglietto di visita del capoluogo di provincia. Si era parlato di uno sportello informativo per il sistema museale cittadino oppure di un centro multimediale di orientamento, e qualcuno continua ancora a lavorare sul progetto. Qualche settimana fa, era stato promosso uno spettacolo di arte contemporanea. Visitatori e applausi Poi cartacce e resti di una costruzione artistica, ridotta a brandelli di legno e filo pesante. Nessuno l'ha rimossa e la sporcizia ha continuato ad accumularsi Forse, come era stato gi ipotizzato, non rimane che chiudere i tempietti con una recinzione di diversi metri Si salverebbe la storia, ma al prezzo di renderla invisibile.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news